Home > Tetti E Coperture > Sostituire Copertura Coppi con Lamiere Coibentate 27 09 2016

Sostituire copertura in coppi con lamiere coibentate

Vorrei sostituire il manto di copertura della mia abitazione attualmente in coppi, con una copertura semplice in lamiera coibentata verniciata. Si tratta di un tetto a 4 falde e vorrei consigli in merito alla tipologia migliore rapporto/qualità prezzo perchè non vorrei fosse l'impresa a scegliere per poi trovarmi a non dormire dal rumore della pioggia sul tetto. Vorrei fosse anche adeguatamente coibentata, perchè so che la lamiera d'estate si scalda notevolmente.

3 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

L'osservazione del collega circa l'abitabilità del sottotetto è certamente un dato utile importante.

Il manto di copertura con pannelli in lamiera coibentata è un sistema molto utilizzato anche nel residenziale e con costi competitivi sul mercato rispetto ad un pacchetto tradizionale (isolamento + tegole).

I pannelli hanno generalemnte un buon grado di isolamento termico e contribuiscono sul piano acustico attenuando acusticamente il rumore della pioggia battente, secondo il pacchetto esistente della struttura del tetto.

Mi pare di capire che forse la struttura del tetto è in legno, perchè se esistesse un solaio in laterocemento non ci dovrebbe essere problematiche acustiche in quanto la massa della struttura è già sufficiente a compensare il problema.

Deve tenersi inoltre conto che il tetto in pannelli metallici coibentati non possono essere montate in modo da creare la ventilazione (tetto ventilato), in quanto è il solo manto di copertura (tegole) che concettualmente devono essere sollevate a creare il flusso d'aria, mentre l'isolamento deve stare a contatto del solaio/struttura di sostegno del tetto.

Produttori ce ne sono molti, giusto per citarne alcuni:

- Alubel

- Isolpack

entrambi, se interessa, hanno in produzione anche la tipologia che ripropone esteticamente il coppo, come forma e colori.

Riguardo all'isolante arrivano solo a determinati spessori e quindi a certi livelli di trasmittanza.

Consiglio quindi un professionsta che verifichi le prestazioni, compatibilmente al pacchetto esistente, integrando quanto necessario.....barriera vapore e/o quant'altro.

Oltretutto un tecnico le servirà comunque per la pratica edilizia che dovrà essere presentata in Comune.

Mer, 18:46 GianpieroMeroni

Il tetto è in pignatte e non in legno con travi a vista. Non saprei dirle se ben coibentato acusticamente ma toccando il solaio con la mano dall'interno in estate si sente caldo, quindi presumo non sia coibentato molto.

Per quanto riguarda gli aspetti acustici ho il timore che con una lamiera metallica si senta rumore quando piove ad esempio, cosa che vorrei assolutamente scongiurare prima di eseguire i lavori.

- boris77 - Mer, 23:11 -
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:

Vorrei capire se il manto di copertura è di un sottotetto abitabile o no?

Perchè in base alla sua risposta posso consigliare che tipo di soluzione adottare.

 

Mer, 16:56 vecchio.franchi

Ho letto le Sue aggiunte ed i commenti dei colleghi che condivido, i miei consigli sono:

  1. se opta per la lamiera gracata con l'isolamento poliuretanico scelga un colore che si avvicina a quello delle tegole;
  2. sopra la cappa della soletta inclinata del tetto metta una doppia guaina bituminosa incrociata od in alternativa di quella a base polietilenica (schutler system);
  3. realizzi lo stesso mediante dei listelli di legno a sezione maggiorata (4x6 o 5x7 cm) l'aerazione coadiuvata dal colmo ventilato e la mantovana forata in gronda;
  4. metta la linea vita a colmo per le manutenzioni;
  5. se abita in una zona dove nevica metta i fermaneve.

Per i prezzi avevo risposto ad un'altra richiesta qualche giorno fa, comunque il Bollettino Opere Edili della Provincia di Varese per una lamiera gracata in alluminio pre-verniciato doppia con interposto isolamento poliuretanico a schiuma (sandwich) prevede una spesa al metro quadro posato di € 49.00-

- vecchio.franchi - Gio, 7:26 -

Ha ragione..non l'ho specificato. Il sottotetto è abitabile. Praticamente una mansarda. La casa è su due livelli e al piano inferiore abita mio fratello, quindi nessun problema per  permessi.

- boris77 - Mer, 22:58 -
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:

Per darle una risposta corretta biosgnerebbe capire perchè ha scelto la lamiera coibentata. Si tratta di una soluzione pratica dal punto di vista estetico, ma a mio avviso non completamente efficiente dal punto di vista termico. Ovvero efficiente solo in alcuni casi.

Nel caso in cui lei abbia un sottotetto non abitato, la cosa milgiore da fare è isolare l'estradosso dell'ultimo solaio e non la copertura, in quando andrebbe a coibentare un elemento non direttamente disperdente.

Nel caso invece si tratti di un sottotetto abitato, l'idea di isolare direttamente la copertura è ottima, ma questo genere di prodotti non consente nè di avere uno strato di ventilazione nè di inserire sulla copertura un genere di isolante dotato di un peso specifico sufficiente a garantire un volano termico durante la stagione estiva. L'isolamento termico della copertura è un tema che viene considerato soltanto nella componente invernale, ma è opportuno considerare che durante l'estate questi spazi sono oggetto di surriscaldamento e che queste strategie progettuali sono importanti per evitare di spendere in raffrescamento quello che si è risparmiato per il riscaldamento!

Mer, 19:13 Arch. Spirandelli - architettura salubre ed efficiente
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Chiedi preventivi GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi parere GRATIS