Home > Tetti E Coperture > Predisporre Tettoie su Terrazzo 25 08 2016

predisporre tettoie su terrazzo

Vorrei chiedere un parere per eseguire delle tettoie, poco profonde ma lunghe quanto tutto il lato esterno del mio appartamento. Sulla parete che confina con l'esterno sono presenti  3 porte finestre che non sono assolutamente riparate (non c'è sporto del tetto al piano soprastante, essendo stato previsto un tetto piano).

Vorrei intervenire prima dell'autunno, installando delle tettoie a sbalzo profonde anche 1 metro, che mi consentano di mantenere protetta la facciata e sopratutto i serramenti.

  • Che tipo di manufatti potrei prendere in considerazione (escludendo prefabbricati tipo bricoman o altri sul genere)? 
  • Per una tettoia di questo tipo è necessaria una pratica comunale o di autorizzazioni da parte del condominio?
3 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

Rispondo prima al secondo quesito dicendo che:

- si è necessario avere autorizzazione da parte del condominio in quanto l'intervento che lei descrive è fortemente impattante rispetto all'estetica dell'intero edificio, sopratutto considerando la scelta architettonica iniziale del tetto piano senza sporti;

- si è necessaria una pratica autorizzativa poichè a seconda della scelta delle tettoie/protezioni potrebbe essere inficiato il rapporto illuminante delle porte finestre rispetto ai locali interni e quindi va fatta una verifica; va verificato anche quanto è lo sporto di copertura che genera superficie coperta, e qui ogni comune potrebbe avere norme diverse; inoltre visto la risposta al punto precedente l'idoneità della scelta architettonica è sottoposta a parere da parte del comune.

Per quanto riguarda la scelta dei manufatti, insieme al tecnico a cui dovrà rivolgersi per la pratica comunale, varrà la pena di fare qualche simulazione di diverse soluzioni. Io personalmente valuterei di mettere delle singole protezioni leggere e trasperenti su ciascuna delle porte finestre per non alterare vistosamente il prospetto dell'edificio, andando a risolvere il problema degli eventi atmosferici. Per risolvere invece eventuali necessità di ombreggiamento e migliore utilizzo dei balconi si possono prendere in considerazione anche delle tende estensibili, che possono diventare anche una scelta omogenea per tutto il condominio, definendo un modello tipo per chi è interessato ad installarle.

Ven, 8:21 ClaudiaBertiArch
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

Concordo coi colleghi, io stesso ho già affrontato una uguale tematica in un piccolo Comune, con alcune difficoltà.

Prima cosa da fare quindi è affidarsi ad un buon professionista che valuti la situazione dal punto di vista burocratico analizzando in particolare le norme comunali.

L'assenso condominiale è indispensabile, inoltre quasi certamente il progetto dovrà passare il vaglio della Commissione Comunale per il paesaggio (purtroppo la legislazione è complessa anche per semplici interventi!) 

Un valido consiglio può essere quello di proporre una soluzione architettonica/funzionale al condominio e sposarla con gli altri proprietari, unificando l'intervento e acquisendo punti valutativi per la Commissione Comunale.

Si potrebbe utilizzare delle tettoie trasparenti in policarbonato o plexiglass, in modo da salvaguardare la luce, comunque con funzione protettiva sulla facciata e sui serramenti.

Altro sistema ancor meno invasivo, ma economico e di veloce soluzione, anche se certamente meno funzionale, una adeguata tenda da esterno di tessuto chiaro per non penalizzare la luce nei locali.

Sab, 13:00 GianpieroMeroni
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Sono del tutto daccordo con quanto riferito dal collega. Posso solo aggiungere che l'assenso del Comune è necessario in quanto, se anche la struttura che sarà installata fosse del tipo smontabile o quantomeno di uso precario, dal punto di vista della legittimità dell'intervento, quello che rileva dal punto di vista legale urbanistico è l'uso che si fa del manufatto. In altre parole, in casi di allestimenti destinati ad un uso continuato, anche se smontabili,  è sempre necessario avere l'assenso del Comune affidandosi ad un tecnico di fiducia che, senza dubbio, saprà consigliarla anche sulla tipologia dell'intervento.

Ven, 9:31 pagano.archi
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Chiedi preventivi GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi parere GRATIS