Home > Strutture Sportive > Ristrutturare lo Spogliatoio Della Palestra 12 12 2016

ristrutturare lo spogliatoio della palestra

Mio figlio frequenta una scuola di karate nella palestra della scuola elementare del nostro paese. Sebbene la palestra in se' sia in buone condizioni, lo stesso non si può dire dello spogliatoio che, oltre a essere in pessimo stato di manutenzione (piastrelle staccate, infiltrazioni, docce non funzionanti), viene anche pulito molto poco, per così dire…

Io e altri genitori siamo allibiti di come si possa permettere l’uso di un ambiente così degradato però la scuola di karate ci ha detto che dipende dalla gestione della scuola elementare che probabilmente non ha i soldi per ristrutturare lo spogliatoio. A questo punto stavamo pensando di fare una raccolta fondi per ristrutturarlo direttamente noi genitori ma non abbiamo idea di quanto possa costare. Si tratta di circa 30 metri quadri compresi 4 piccoli locali per WC, due docce, due lavabi, 4 panche e 6 armadietti.

Il nostro obiettivo è rifare le piastrelle (che sono a pavimento e sulle pareti fino a 1,8 metri), sistemare le docce, sostituire i sanitari e dare un’imbiancata ai muri (dove non ci sono le piastrelle). Quanto dovremmo raccogliere per fare questo lavoro? Abbiamo bisogno anche di un tecnico che faccia qualche pratica edilizia o dobbiamo solo trovare un’impresa?

3 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 4.
Risposta:

Le opere che lei ha appena descritto rientrano nella manutenzione straordinaria dello spogliatoio, quindi in teoria non è necessario presentare alcuna pratica al comune... le consiglio però di rivolgersi comunque ad un tecnico trattandosi di un locale di proprietà della scuola, in quanto prima di fare qualsiasi opera bisognerà farsi autorizzare dal direttore o da chi per lui... sebbene il vostro gesto sia nobile la burocrazia italiana non lo è altrettanto e rischiereste di incorrere in sanzioni se effettuate opere senza autorizzazione... una volta avuto le autorizzazioni potrete cercare un'impresa che faccia le opere e farvi fare tutti i preventivi del caso... i prezzi variano a seconda del tipo di materiale che scegliete...  trattandosi di un bene pubblico potreste comunque cercare di coinvolgere anche negozianti e rivenditori di materiale edile al fine di farvi fornire il materiale gratis con in cambio un riconosciumento per aver contriubuito... è un'ipotesi.

Lun, 9:36 giosuebrandi
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

In realtà, trattandosi di scuola elementare, la competenza in ambito di manutenzione spetterebbe al Comune: oltretutto trattandosi di lavori di manutenzione ordinaria, in base al T.U. Dell'edilizia, necessitano di CILA (art 6 bis) o, se dovete sistemare la parte impiantistica, di SCIA. Per un corretto iter e poter verificare la possibilità di effettuare i lavori le consiglio di parlare con il Dirigente scolastico che potrà ancor meglio spiegarle l'iter e le competenze dell'ente locale in ambito di manutenzione o, nel caso, con un referente all'ufficio manutenzione del suo comune.

Dissipato ogni dubbio sull'iter, potrà contattare alcune imprese e verificare i vari costi scegliendo quella adeguata. In ogni caso avrà bisogno di un tecnico per la pratica edilizia.

 

Lun, 22:30 arch. A.Marcello

Nella fattispecie si, ma trattandosi di un lavoro di competenza dell'ente, verificherei l'iter col Dirigente scolastico e con l'ufficio manutenzione. Essendo ubicato in una scuola è a maggior ragione soggetto alle norme della sicurezza nei luoghi di lavoro. Una consultazione prima di avviare il tutto sarebbe utile.

- arch. A.Marcello - Mar, 8:14 -

grazie della risposta, molto utile! In questi giorni però leggevo di alcune modifiche nelle procedure per le pratiche edilizie. Lei ha già tenuto conto nella Sua risposta di queste modifiche normative? Ovvero potremmo procedere senza alcuna pratica?

- francyfrancy - Mar, 7:30 -
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:

Non è possibile essendo un bene del Comune che voi come genitori raccogliate dei fondi e incaricate un tecnico per effettuare le pratiche necessarie.

Vi consiglio di segnalare la problematica al dirigente scolastico e all'Ufficio Tecnico Comunale. Potrebbero mettere a bilancio del Comune i lavori se hanno disponibilità economica, la vedo dura...

Essendo un Bene Pubblico spetta al Comune ogni decisione in merito. Neanchè i giochi (tipo altalene, scivoli...) o i beni immobili (armadietti, tavoli...) si possono donare alle scuole se non vengono prese in carico dal Comune, in quanto diventano patrimonio del Comune: è assurdo ma per motivi di sicurezza, igiene e manutenzione le regole sono queste.

Mar, 11:41 luca
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Chiedi preventivi GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi parere GRATIS