Home > Servizi Professionali > Rifare il Tetto Scia Tramite Tecnico Abilitato 19 06 2017

Rifare il Tetto - scia tramite tecnico abilitato?

Abito in un centro storico in un paesino in provincia di Varese, e dovrei rifare il tetto mantenendo le misure esistenti sostituendo i materiali con altri nuovi (comprese le travi). Il mio comune mi ha comunicato che non devo presentare la scia per questo lavoro ma un' autocertificazione come atto sostitutivo (non essendoci presente il tecnico del comune in quanto sono alla ricerca di un sostituto); Vorrei una conferma in questo senso in quanto leggendo sui vari siti, a quanto ho dedotto, si deve presentare la scia tramite tecnico abilitato (es. geometra etc.) al comune. Non vorrei perdere la detrazione del 50% oppure incorrere in sanzioni. Se non presento la SCIA e il comune accetta comunque l'inizio dei lavori (visto che l'hanno detto loro) a cosa andrei incontro? Hanno sbagliato in comune allora? Spero in una vostra esauriente risposta. Vi ringrazio

2 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 4.
Risposta:

Buongiorno,

il rifacimento di una copertura esistente consistente nella sostituzione del manto di copertura, nella rimozione e nuova posa dell'orditura primaria (travi) e secondaria, oltre che a gronde e canali, rientra nelle opere di manutenzione straordinaria, ai sensi del DPR 380 del 06/06/2001- art. 3 comma 1 lettera b (la sostiruzione delle travi rientra nella sostituzione anche di parti strutturali dell'edificio), e pertanto dovrà essere presentata una SCIA presso il Comune da parte di un tecnico abilitato. Inoltre per poter usufruire delle detrazioni fiscali le opere da realizzare dovranno rientrare o nella manutenzione straordinaria o nelle opere di ristrutturazione edilizia. Le opere di manutenzione ordinaria (non è questo il caso) che possono usufruire della detrazione fiscale 2017  dovranno riguardare unicamente le parti comuni di un edificio condominiale, così come indicato dalla guida alle detrzioni fiscali dell'agenzia delle entrate. 

Se al di sotto della copertura oggetto di sostituzione si trova un sottotetto abitabile (con le autorizzazioni in tal senso) pùò anche valutare l'ipotesi di usufruire della detrazione fiscale del 65% sul risparmio energetico, il tetto però dovrà rientrare nei parametri limite di trasmittanza della regione Lombardia.

Sono un architetto iscritto all'albo degli architetti di Varese e certificatore energetico di regione Lombardia, mi contatti tranquillamente per ulteriori delucidazioni o altro. Sarei curiosa di sapere in quale comune si trova la sua abitazione.

Cordialmente

Arch. Giovanna Ambrosetti

Mar, 13:44 gio.ambro
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:

La collega è stata ampiamente esaustiva in tutto.

Complimenti!

Mar, 14:34 m.gabriele

Si! Le han detto una cavolata...i colleghi sopra son stati bravissimi nel rendere comprensibile cosa comporta una modifica come quella che deve fare Lei!

- claudiocarpana - Lun, 3:22 -

grazie mille

- maison - Ven, 18:34 -

Buongiorno, io le suggerirei di affidarsi ad un tecnico anche perché si trova in un comune con vincoli paesaggistici importanti, non solo perché, come ha scritto, la sua abitazione si trova in un centro storico ma anche perché si affaccia sul lago Maggiore. Tenga presente che così facendo potrà tranquillamente usufruire della detrazione fiscale nazionale, avere l'IVA agevolata e detrarre inoltre le spese del tecnico che si occuperà delle pratiche comunali. Probabilmente il comune non avendo il tecnico ha cercato di trovare la strada più facilmente percorribile, però così facendo si troverà in una posizione non a norma di legge sia per la mancata presentazione della pratica edilizia necessaria sia per le future detrazioni che in caso di controllo difficilmente saranno anch'essi a norma di legge. Rimango a disposizione per qualsiasi altro chiarimento e se vuole potrei interessarmi presso il comune per chiedere informazioni proponendo un caso identico al suo.

cordialmente

Arch. Giovanna Ambrosetti 

 

- gio.ambro - Ven, 9:06 -

comunque il comune è porto valtravaglia

- maison - Gio, 21:26 -

il problema è che nel mio comune si è dimesso il geometra dell'ufficio tecnico, per quello c'è tutta questa imprecisione di comunicare i documenti che servono.... credo....

- maison - Mer, 21:00 -

a livello di detrazione fiscale dovrebbe chiedere al suo commercialista perchè l'agenzia delle entrate richiede per la detrazione che le opere eseguite siano di manutenzione straordinaria o ristrutturazione edilizia, nei bonifici dei pagamenti dovrà infatti trascrivere gli estremi della SCIA o altra pratica edilizia. Una semplice counicazione per opere di manutenzione ordinaria non può contemplare opere di manutenzione straordinaria. Mi scusi ma posso chiederLe il Comune? Essendo anch'io della provincia di Varese potrei telefonare e chiedere la stessa cosa per sentire come possono far rienbtrare delle opere di sostituzione di copertura con  sostituzione di travi per opere ricadenti a semplice comunicazione. Ovviamente non farò nessun riferimento al suo caso specifico. Inoltre ha anche scritto che si trova in un centro storico, soggetto a maggiori prescrizioni di PGT.

Cordiali saluti

- gio.ambro - Mer, 17:02 -

scusate ma allora il comune mi ha detto una cavolata? se io seguissi quello che mi hanno detto cosa comporterebbe?

- maison - Mar, 21:24 -
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Trova Professionisti GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi Parere GRATIS