Home > Servizi Professionali > La Valutazione Dei Rischi Sostituisce il Coordinatore 15 05 2017

la valutazione dei rischi sostituisce il coordinatore?

Per il rifacimento completo del tetto della mia casa e realizzazione anche di pannelli solari e fotovoltaici, mi sono rivolto a una ditta del mio paese, anche perché il titolare è un amico d’infanzia, che mi ha fatto un preventivo comunque conveniente. Ma il problema non è economico. Nel senso che vorrei avere la certezza che non intervengano imprevisti che mi facciano lievitare sensibilmente i costi, peggio, problemi legali. Trattandosi di lavori sul tetto la questione sicurezza è molto delicata e vorrei fare tutto il possibile perché non accadano infortuni e neanche sanzioni nel caso di controlli. La ditta in questione mi ha assicurato di avere tutti dipendenti e che non ci sarà bisogno del coordinatore della sicurezza, ma leggendo su internet ho visto che dove non c’è il coordinatore la responsabilità ricade tutta sul committente. Quindi se succede qualcosa sono responsabile io? Non sarebbe più giusto che l’impresa facesse un’attenta valutazione dei rischi che corrono i suoi dipendenti ad effettuare tutte le operazioni? Io mi dovrei solo limitare a pagare i lavori e accettare se sono fatti bene, perché dovrei assumermi anche delle responsabilità che non mi competono? Vista l’importanza della cosa, per essere più tranquillo nel fare questo lavoro, vi chiedo gentilmente come fare per limitare la mia responsabilità e i rischi in generale in questo cantiere. Grazie

2 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

Il coordinatore della sicurezza è una figura richiesta o meno a seconda della tipologia ed entità dei lavori e a seconda della pratica edilizia presentata per eseguire i lavori. 

In ogni caso dovrà essere presente un responsabile dei lavori e un direttore dei lavori incaricato esterno (un architetto, geometra o ingegnere)

Essi avranno la responsabilità di ciò che accade in cantiere.

Nel suo caso i lavori sul tetto con installazione di pannelli fotovoltaici, a seconda della normativa comunale, solitamente impongono la presentazione di un progetto di linee vita e un piano di sicurezza redatto dal coordinatore della sicurezza che dovrà fare delle saltuarie visite in cantiere e scrivere dei rapporti, e presentare la pratica allo Spisal.

Ciò comporterà il pagamento della parcella di un'altra persona (indicativamente sui 1.000-2.000 €) a seconda del tecnico a cui si affida.

Lun, 12:16 martinabasso.arch
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:

Buonasera, il committente è sempre responsabile per i lavori che vengono eseguiti per suo conto. Il dlgs81/08 e s.m.i. prevede all'art. 93 una serie di responsabilità in materia di sicurezza sul lavoro. Nel caso di lavori che rientrano nel titolo IV del dlgs 81/08 quando i lavori sono di una certa entita' il committente dovra' nominare un coordinatore dei lavori che assume alcune di queste responsabilità. Il committente infine puo' demandare, in ogni caso, alcune responsabilità nominando un responsabile dei lavori.

Arch. G. Brilli

Sab, 19:38 giampaolobrilli
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Trova Professionisti GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi Parere GRATIS