Home > Ristrutturare Casa > Pareti Divisorie Legno Interni Idee E Costi 25 05 2017

pareti divisorie in legno per interni. Idee e costi

ho necessità di suddividere uno spazio grande, per creare delle postazioni di lavoro per 4/6 persone più uffici singoli e una sala riunioni. Dato che saremo in affitto per 2 anni, non vorrei eseguire interventi murari invasivi e pensavo di creare delle pareti divisorie facilmente removibili in legno o vetro. Quale soluzione può essere un buon compromesso qualità/prezzo? Considerate che allo scadere del contratto di affitto dovrò ripristinare gli spazi e lasciarli nelle condizioni in cui li ho trovati, quindi voglio veramente investire tutto in arredi e pareti divisorie e risparmiare su eventuali lavori di muratura.

4 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 4.
Risposta:

Buongiorno.

Ogni materiale ha i suoi pro e i suoi contro.

Il cartongesso è il più economico, è rimovibile ( anche se un po' più impegnativo ) e dovrà essere smaltito un domani in caso di trasloco.

Il legno è facilmente rimovibile, costa un po' di più rispetto al cartongesso e si può riutilizzare un domani in un'altro ufficio.

Il vetro è la scelta più costosa. Oltre ad essere faclmente rimovibile e riutilizzabile anche in altri ambienti, permette il passaggio della luce.

Un'altra possibilità e dividere gli ambienti con armadi e librerie.

Non conoscendo la piantina dell'ambiente, risulta un po' difficile darle un buon consiglio. 

Maria Federica Negro di Lifting House di Reggio Emilia

Ven, 11:03 lifting-house
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

Buongiorno,

Il cartongesso implica una sottostruttura da fissare che lascerebbe dei fori da ripristinare una volta smontata nonché stuccatura e rasatura delle giunzioni tra i pannello e per le viti e più mani di verniciatura.

Con pannelli in laminato può creare pareti portanti anche senza doverle necessariamente fissare a pavimento; tutto sta nella progettazione della parete stessa che potrebbe non arrivare a soffitto, non creando barriere al passaggio di luce tra i vari ambienti. Non è necessario verniciare ne stuccare. Un domani sono facili da smontare e possono essere riutilizzati.

Gli arredi potrebbero essere una soluzione ma stiamo parlando di creare una "parete" spessa 30 o 60 cm. Non so se la planimetria permette questo tipo di soluzione. In più il retro delle librerie non risulta rifinito perciò dovrebbe prevedere l'aggiunta di pannelli sul retro per avere un decoro maggiore.

Salut

Lun, 7:53 arch. Armando Tomasi
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:

Concordo appieno con la sig.a Maria Federica Negro.

Il suggerimento che le avrei dato era proprio quello di pensare di suddividere i vari ambienti con armadi o librerie, in modo da evitare spese di muratura (prima e dopo la fine del contratto).

Inoltre utilizzando i mobili come divisori avrebbe la possibilità di modificare di volta in volta gli spazi interni secondo le esigenze di lavoro che si verrebbero a creare.

Ci pensi a questa soluzione!!! Potrebbe darle notevoli vantaggi al suo portafogli.

 

Lun, 0:14 m.gabriele
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Aggiungo anche che senza una planimetria, è difficile fare delle ipotesi di progetto.

Lun, 0:15 m.gabriele
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Chiedi preventivi GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi parere GRATIS