Home > Ristrutturare Casa > Discrepanza Planimetria Catastale 08 03 2017

Discrepanza planimetria catastale

AIUTO!!!

Ho fatto una visura catastale della mia casa e ho visto che manca un balcone e che le due finestre della camera sono unite anziché separate.

Nel progetto iniziale (il palazzo è del 1930) invece ci sono sia il balcone che le due finestre... almeno non è un abuso edilizio!!!!!!!!!!!!!!

  1. Come posso fare?
  2. Devo andare al catasto e far rettificare la pianta?
  3. Quanto mi costa la riversale?
  4. Devo fare tutto on line? In questo caso che procedura devo applicare?

Grazie in anticipo a tutti voi per i vostri suggerimenti

4 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 4.
Risposta:

Dovrebbe affidarsi ad un professionista, geometra o architetto, abilitato alla presentazione telematica dei documenti Docfa sul portale Sister dell'Agenzia delle Entrate.

Il professionista dovrà effettuare, attraverso il software Docfa, una variazione catastale per "Esatta rappresentazione grafica" in cui aggiornerà la planimetria in conformità a quanto rappresentato nella concessione edilizia (sempre ammesso che non ci siano state altre variazioni negli anni a seguito di altre pratiche edilizie) e provvederà a ricalcolare la rendita catastale, anche se la superficie a balcone avrà un'incidenza minima.

Il costo alla presentazione della variazione è di 50 €. Se è tutto riconducibile al 1930, essendo passati ben più di 5 anni dalla fine lavori, non bisognerà pagare una sanzione in quanto caduta in prescrizione.

Cordiali saluti

Arch. Annalisa Bonetti

Gio, 15:00 annalisa.bonetti86

Brava Annalisa! 

Saluti 

Arch. Daniele Gabetta

- arch_dg - Gio, 22:08 -

I 50 € sono i diritti di segreteria che bisogna per forza pagare per far registrare l'aggiornamento della planimetria e della rendita all'Agenzia delle Entrate.

- annalisa.bonetti86 - Gio, 15:35 -

Architetto innanzitutto la ringrazio per avermi risposto.

Io pero' sapevo che una rettifica alla pianta catastale (che non è imputabile a me perché fatta a mano e con la china!!!!) non mi costa nulla, se non il pagamento (giusto) del tecnico abilitato

Le chiedo se può anche votare la mia domanda e questo commento se le sono piaciuti.

Grazie ancora

- m.gabriele - Gio, 15:10 -
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:

Buongiorno,

confermo quanto sopra ha ben illustrato la collega.

L'importante che all'unità immobiliare di proprietà non siano state fatte modifiche senza le dovute concessioni edilizie altrementi non è possibile rettificare le schede catastale senza prima allineare le pratiche edilizie con lo stato di fatto. (O meglio sarebbe del tutto inutile rifarle).

arch. Aspesi Fabrizio 

Gio, 15:09 arc.aspesifabrizio

Credo, che andare ad individuare chi o cosa abbia portato a disegnare graficamente qualcosa di non coerente con il progetto sia praticamente impossibile, se la scheda in possesso dell'Agenzia del territorio è errata va riprresentata con il versamento dei diritti di segreteria che la anticipava la collega, e lieve variazione della rendita catastale.

- arc.aspesifabrizio - Gio, 15:22 -

Architetto innanzitutto la ringrazio per avermi risposto.

Io pero' sapevo che una rettifica alla pianta catastale (che non è imputabile a me perché fatta a mano e con la china!!!!) non mi costa nulla, se non il pagamento (giusto) del tecnico abilitato

Le chiedo se può anche votare la mia domanda e questo commento se le sono piaciuti.

Grazie ancora

- m.gabriele - Gio, 15:11 -
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:

Si deve affidare ad un tecnico di fiducia che presenta la variazione catastale con procedura docfa, i costi variano da 350,00-500,00 €.,

Distinti Saluti.

 

Geom. Placchi Corrado

Gio, 16:10 placchi.corrado
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Come le hanno già risposto il costo non è elevato per fare una variazione catastale 50 € più il compenso per il Tecnico che la effettuerà, resta solo da capire se ci sono state pratiche urbanistiche o catastali dopo la concessione che hanno dato origine all'errore.

chiaramente con l'inserimento dei balconi in planimetria la superficie catastale aumenterà e di conseguenza, se pur di poco, anche la rendita.

Lun, 18:49 Geom. Emanuele Puccini
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Trova Professionisti GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi Parere GRATIS