Home > Ristrutturare Casa > Calcolo Spese di Ristrutturazione Casa E Progetto 29 03 2017

calcolo spese di ristrutturazione casa e progetto

Sto valutando quanto mi costerà ristrutturare il mio appartamento. Il mio fidanzato ha una piccola impresa edile perciò dal punto di vista del costo dei lavori e dei materiali, è tutto molto chiaro. Ciò che mi manca è sapere quanto costa un progetto da consegnare in comune per le pratiche edilizie, il cambio della planimetria catastale, e della certificazione energetica.

Ho messo a budget 3500 €, basteranno per la parte tecnica di una ristrutturazione totale, compresi gli impianti, di un appartamento di 100 mq?

5 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 4.
Risposta:

L'importo indicato di 3.500 € per servizi tecnici di progettazione, secondo noi potrebbe solo coprire una consulenza integrale ed integrata di architettura e design di interni, anche esplicitabile tramite le macro categorie di seguito riportate:

- studio di fattibilità, verifiche urbanistiche e di legittimità, sopralluogo e rilievo, accesso a gli atti della p.a.
- progetto preliminare e computo di massima
- progetto definitivo e moodboard del progetto di interni
- pratica abilitativa comunale (cila)
- progetto esecutivo architettonico, eventuali particolari, progetto/layout degli impianti tecnologici, computo e capitolato d'appalto
- assistenza sulla scelta delle forniture e finiture
- pratica di aggiornamento catastale.

A parte vanno considerati i costi per:
Direzione Lavori (organizzazione e gestione del cantiere, sopralluoghi e verifiche in corso d'opera, verbali, contabilità e liquidazione, collaudo finale e fine lavori): 4-7% dell'importo lordo dei lavori.
- eventuale consulenza di design dell'arredo: 5-10% del costo di produzione
- Direzione e coordinamento della sicurezza (CSE/CSP) in caso di requisito, intorno al 2-3% del costo della sicurezza
- Spese e onorari a vacazione.

Per ciò che concerne i diritti di segreteria ed istruttoria, per il territorio romano vale quanto detto dai colleghi:

- cila 250€ (In provincia la pratica comunale può essere anche dimezzata)
- accatastamento: 50€ ad u.i. oltre eventuali bolli.

 

Gio, 16:49 afpiug
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 4.
Risposta:

Se il costo dell'intervento è al massino di 35000€ ci potrebbe stare ma:

1) 100 mq a 350 €/mq che ci fa? cambia i pavimenti ed i rivestimenti e poi imbianca

2) se è presente più di una impresa in cantiere, anche non contemporanea, serve CSP e CSE, costo minimo indicativo 1000+1000 ... ed il 60% suo budget è finito.

3) pratica ediliza e poi? il cantiere come lo gestisce? senza direzione lavori, senza disegni, senza progetti esecutivi? ... tutto si può fare, sia ben inteso, ma un professionista che assumerà la responsabilità di direttore lavori al solo costo della pratica comunale (che scopro può avere costi nemmeno sufficienti a coprile le spese di studio) che credibilità potrà mai avere? 

io ritengo che un giusto rapporto tra costo del/dei professionisti ed il costo del lavoro sia intorno al 10%, con un minimo di 4/5000€ senza coordinatore per la sicurezza e di 6/7000€ con il coordinatore

 

Gio, 17:25 architettocasati

Concordiamo in pieno con il collega sulla stima generale dell'onorario: non essendovi più un tariffario minimo è utile (e di buon senso) valutare che la tariffa debba essere adeguata all'importanza dell'opera e della prestazione.

Ricordiamo inoltre che un tecnico non esprime solo un incarico di "intermediazione intellettuale" o di professionista abilitato ad interfacciarsi con la p.a., ma di garante della fattibilità e confromità: ciò che si ritiene indispensabile comprendere è che, ad esempio, il costo di una pratica edilizia, non è tanto riferito al tempo speso a raccogliere documentazione od a produrre degli elaborati grafici, ma nell'esercizio di una responsabilità civile e penale.
 

- afpiug - Ven, 10:12 -
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 4.
Risposta:

Concordo con l'Arch. Casati in toto. Per quanto riguarda la parcella di un Professionista, che comprenda, verifica della conformità urbanistica ed edilizia, il rilievo dell'appartamento, elaborazione di un progetto con alcune soluzioni, prepari tutta la documentazione della pratica da presentare in comune con asseverazioni e dichiarazioni del caso, relazione tecnica. Io aggiungerei anche la predisposizione di un computo metrico con descrizione delle varie voci che compongono l'intervento per poter facilitare il compito del committente per il paragone dei preventivi delle imprese e per poter controllare che i lavori vengano effettuati a regola d'arte ed utilizzando materiali idonei e di prima qualità (rforse questo non è il caso visto che l'impresa è del fidanzato). Inotre in base al tipo di intervento bisognerà verificare anche il discorso del risparmio energetico, almeno in Lombardia per certi tipologie di intervento è obbligatorio (ora anche per la semplice sostituzione dei serramenti). Poi cosa da non sottovalutare serve la Direzione Lavori, necessaria perchè il tecnico a fine dei lavori deve asseverare che le opere sono state eseguite come da progetto, in caso contrario sarà necessaria una variante, sempre che non venga fatto qualcosa che non lo permetta. Servirà un'aggiornamento della scheda catastale con compilazion di DOCFA e relativa scheda. Sempre in base alla tipologia di intervento probabile che serva pure il Certificato Energetico, e per concludere dopo la fine lavori bisognerà procedere con la richiesta di nuova agibilità, se vengono modificate le disposizioni e le dimensioni dei locali.
Per non tralasciare il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione.

Tutto questo questo lavoro, naturalmente deve essere valutato con carta alla mano e con qualche specifica in più, in base al tipo di lavoro che si vuole eseguire, magari incontrandosi con il possibile cliente per capire quali e che tipo di intervento intende realizzare, bisogna capire in che Comune si è e in quale Regione in cui ci si trova, alcune normative cambiano da Regione a Regione, ad esempio la normativa sul risparmio energetico.

Fare un preventivo tecnico non è banale, se si vuole dare al cliente una certa qualità, sia progettuale sia a livello di risultato finale, e soprattutto non si possono dare cifre a caso.

Gio, 21:30 Geom. Ludrini Francesco
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

La pratica edile può costarle dai 500 ai 1500 euro a seconda della complessità e del professionista, i diritti di segreteria sono irrisori, sempre che non faccia abusi da regolarizzare oppure non consegni la pratica in ritardo (ossia inizia a fare i lavori e poi dopo consegna la pratica, oppure la consegna regolarmente ma poi cambia in corso d'opera il progetto) perchè poi in quel caso si sono degli oneri aggiuntivi da pagare

Ciò di cui sopra sottointendento che non ci sia cambio di destinazione d'uso, diversamente ci sono oneri aggiuntivi (alcuni cambi sono gratuiti, per altri ci sono oneri di urbanizzazione e monetizzazioni da pagare)

La pratica catastale le va tra i 200 e i 300 euro, APE (che deve essere a questo punto fatta da un altro professionista diverso dal precedente) dai 100 ai 300

Se l'impresa è unica non ha l'obbligo di nominare un CSE, diversamente, fosse anche che il suo fidanzato si avvalga di un artigiano, dovrà nominare CSP e CSE, far redigere PSC e adempiere a tutte le prescrizioni della 81/08. Per questa parte darle un importo senza dettagli è un pò difficile, nel marasma dei professionisti può trovare di tutto (come prezzi), ma personalmente per darle un prezzo attendibile e con un valido rapporto qualità/prezzo avrei bisogno di capire natura dei lavori, durata, ubicazione, numero di artigiani o imprese...

Gio, 11:11 tiziana.avallone
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

al comune di roma una CILA costa di riversale sui 250€ (+ altri 1000 se le opere sono in sanatoria).

L'accatastamento costa di riversale 50€

I prezzi di un tecnico variano in base all'entità del lavoro e anche all'eventuale direzione lavori.

500/600 x una cila + 200 per l'accatastamento + 100 per l'APE + 100 per varie ed eventuali.

Diciamo che con un migliaio di euro (esclusa la direzione lavori) ci si può stare.

 

Gio, 15:16 m.gabriele
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Chiedi preventivi GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi parere GRATIS