Home > Piastrelle Rivestimenti > Pavimento Flottante Legno 13 04 2016

pavimento flottante in legno

Vorrei riqualificare il sottotetto (non abitabile) della mia abitazione per ricavarne un vano solaio. Attualmente è accessibile con una botola ed è costituito da un pavimento in assi di legno abbastanza solide.

Avrei intenzione di pavimentare sopra le assi esistenti e parlando con l'amministratore mi sconsigliav a di creare un piano di calcestruzzo per poterci poi sopra applicare le piastrelle ma di trovare una soluzione diversa.

Avevo pensato a dei pannelli da applicare a pavimento ma non ho necessità di coibentare il solaio (il tetto è già coibentato) quindi sarebbe inutile prevedere uno strato ulteriore di isolamento. 

Esistono tipologie di pannelli piastrellabili adatti al mio scopo? Potreste consigliarmi gentilmente soluzioni adatte per creare una sorta di pavimento flottante, pulito da poggiare su un solaio in legno?

7 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

Innanzitutto è importante capire cosa intende per vano solaio e se la destinazione è accogliere materiali che comunemente metteremmo in "soffitta" o "cantina".

In secondo luogo la solidità dell'assito esistente è relativo: spesso il legno racchiude i suoi problemi nelle parti interne e talvolta non sono visibili.

Infine, prima di valutare i carichi superiori derivanti da aventuali massetti di cemento e pavimentazioni, sarebbe opporuno verificare che l'attuale solaio sia in grado di supportare un certo tipo di inceremento di peso.

Dal punto di vista prettamente tecnico sarebbe idoneo eventualmente un telo a protezione dell'assito, posa di un massetto in cls alleggerito tipo leca (io valuterei la presenza dell'isolante nell'impasto. Nel periodo invernale eviterebbe la dispersione verso la copertura e nel periodo estivo eviterebbe di assorbire il calore presente nel vano soffitta).

Se effettua una rasatura del piano di posa potrebbe già essere sufficiente per la destinazione del vano. Se desidera invece una pavimentazione ad appoggio o incollaggio esistono pavimentazioni in pvc con finiture ad effetto legno, pietra, ecc.. che potrebbero fare al caso suo. Esistono versioni sia ad incollaggio sia ad incastro.

Gio, 11:52 architetto.giovannini
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

Da quanto descrive il solaio attuale è un puro tavolato di legno, pressochè privo di alcuna caratteristica di resistenza e di deformabilità paragonabile ad un comune solaio da civile abitazione (fosse anche quest'ultimo realizzato in legno, ma secondo i crismi della buona tecnica costruttiva). Dunque, volendo impiegarlo senza alcun consolidamento o sostituzione delle esili strutture esistenti, si potrebbe stendere un telo di nylon a doppio spessore (così da creare una minima impermeabilizzazione per la posa successiva), uno strato di allettamento di pochi centimetri (2-3-4) di materiale alleggerito (uno dei più leggeri in commercio è il FASSA BORTOLO ST444 impiegato come sottofondo termoisolante alleggerito a base di cemento e polistirolo, già personalmente impiegato per scopi dove era richiesto il minimo aggravio dei carichi permanenti e un discreto strato di allettamento) e infine uno strato a vista di LINOLEUM, presente in commercio in diversi colori e finiture estetiche. In questo modo avrà una superficie pulita e più "ordinata" dell'assito di legno a vista. Concludo dicendo che una volta terminato l'intervento, spesso accade che, vedendo una finitura più omogena del piano, si è tratti in inganno nell'appesantire pericolosamente il solaio, che rimarrà pur sempre, invece, un piano in grado di resistere a carichi di bassa entità, sia localizzati che uniformemente distribuiti. Ponga quindi futura attenzione con il passare del tempo, che nessuno impieghi questo piano per scopi non strutturalmente consentiti.

Gio, 16:39 ing.studioplb
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:

Una soluzione pratica ed economica ed anche con un buon risultato estetico potrebbe essere data dall'utilizzo di una pavimentazione prefinita in legno (o in alternativa in PVC legno fotografato o altro) costituita da doghe maschiate di diverse dimensioni a scelta.

Le singole doghe si accostano e possono essere collegate a secco o a colla lasciando poi i lati perimetrali di poco distaccati (cm 1/1,50) rispetto le pareti dei locali, questo spazio è facilmente occultabile con un zoccolino adeguato.

Il pavimento finito sarà quindi flottante ossia adagiato su quello esistente ma sufficientemente stabile.

E' da verificare preliminarmente però che l'attuale soletta in travature di legno sia adeguata per il sovraccarico di cui lei ha necessità o per l'utilizzo che intende farne.

Gio, 12:51 Arch. Andrea Ferraro
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

La migliore soluzione è realizzarlo con tavole di legno, lamellare, di qualsiasi essenza, facile, semplice ed esteticamente apprezzabile.

Gio, 11:59 arch.paolo
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Le consiglio di utilizzare pavimenti industriali (tipo linoleum o laminato), di facile applicazione, per ottenere una superficie omogenea.

Raccomando di consolidare prima il solaio esistente con ulteriori assi trasversali.

Gio, 12:58 emmetigroup.c
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Principalmente si deve individuare la tipologia del solaio sottotetto esistente, per far sì che strutturalmente abbia le prestazioni adatte a sopportare i carichi che su di esso andranno a gravare. 

Il discorso di finitura è senz'altro di minore rilevanza, in quanto esistono svariate tipologie di pavimenti flottanti di facile posa in opera e a costi contenuti che garantiscono una buona tenuta (per esempio pavimentazioni in legno prefinito). In ogni caso dovranno essere chiari ed individuabili i singoli strati funzionali che vanno a definire il pacchetto solaio. 

Gio, 16:38 elena_dimaggio
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Le consiglio di far eseguire una verifica ad un tecnico di sua fiducia per stabilire se il solaio attuale è realmente idoneo e stabile per ricevere carichi congrui con quelli delle abitazioni civili. Fatte le verifiche del caso, Le consiglio di posare un pavimento in legno flottante che viene steso su di un tappetino. Ci sono molti prodotti in commercio con effetti e colorazioni diverse, uno dei più resistenti e duraturi è il rovere.

Gio, 18:59 giampaolobrilli
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Chiedi preventivi GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi parere GRATIS