Home > Pavimenti Parquet > Posa Pavimento Flottante O Incollato 23 03 2017

posa pavimento flottante o incollato?

se volessi prevedere di posare un pavimento in legno di rovere, su un pavimento esistente in piastrelle degli anni 80, che tipo di posa mi consigliereste? Amici mi hanno parlato bene della posa senza colla, ma non ho capito se effettivamente è una soluzione ottimale o se come scelta è dovuta ad alcune specifiche situazini di cantiere.

  • Meglio incollarlo saldamente al pavimento sottostante o posarlo flottante?
  • Vale lo stesso per tutti i tipi di parquet o ci sono dei tipi di legno che devono necessariamente essere posati in un certo modo?
  • La posa costa uguale?
4 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

La differenza tra quello incollato e l'adagiato sul pavimento esistente sta nel fatto che al calpestio su quello adagiato sembrerà come vuoto, l'altro diventa un corpo unico con il sottofondo, quindi una situazione di calpestio solido.

Per decidere il tipo di posa dovrà consultare un professionista, che in seguito ad un sopralluogo, potrà darle le giuste direttive.

Se il pavimento esistente non presenta problemi, suoni a vuoto che possono indicare un probabile distaccamento dal massetto con eventuale sollevamento, o crinature, fessurazioni importanti, la posa può essere fatta tranquillamente a colla.

Solitamente i parquet flottanti sono i laminati, gli altri in completa essenza, o prefiniti, per la maggior parte dei casi vanno incollati, comunque le aziende rilasciano gli eventuali consigli, il prefinito che va solitamente adagiato flottante è il listone, cioè quello di grande formato.

Per quanto riguarda il costo, giustamente, la posa a colla è più cara rispetto al flottante, l'incidenza si avrà anche su come posarlo, in diagonale avrà un costo maggiore.

 

Ven, 19:42 nannobi
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:

La posa di una nuova pavimentazione su una pre esistente è la "moda" del momento anche per risparmiare tempo e denaro sulle opere.

Sicuramente, dal mio punto di vista, consiglio di incollarlo sulla pre esistente più che utilizzare la pavimetnazione galleggiante/flottante.

Il costo dipende da quale pavimentazione ha lei in questo momento, le operazioni che si dovranno eseguire e la nuova da posare.

Sicuramente non costa uguale.

 

Gio, 11:49 arch_dg
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Diciamo che incollare il pavimento sul presistente aumenta il peso gravante sulla struttura, direi di considerare con un tecnico questo, inoltre se oltre a pavimentare devo spostare impianti ed ha le altezze nell'abitazione le consiglio un rifinito pavimento galleggiante dove potra far passare velocemente senza altri costi gli impianti modificati. Eviterà interventi di demolizione e tracce rifiuti e diminuirà i tempi di realizzazione.

 

Gio, 13:51 ArchRobertoDAmico
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

E' sicuramente vero che incollando sul presistente, oltre al risparmio economico, i tempi si dimezzano perchè non ci saranno demolizioni, detriti e rumori per cui doversi eternamente giustificare con i vicini di casa petulanti. Come controindicazione, oltre alla presenza di eventuali impianti, vorrei aggiungere che se il pavimento sottostante non era stato posato a regola d'arte e se la qualità non era eccelsa, potrebbero verificarsi negli anni micro cedimenti e antiestetiche filature. Va considerata poi la necessità di alzare tutte le porte interne.

Gio, 16:00 decaban
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Chiedi preventivi GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi parere GRATIS