Home > Pavimenti Parquet > Alcuni Punti Fondamentali da Tenere Sotto Controllo Quando Si Sceglie un Posatore

alcuni punti fondamentali da tenere sotto controllo quando si sceglie un posatore di parquet

di giuseppe rossi
posa parquet

Il requisito indispensabile per la riuscita di un vero pavimento in legno, è la posa.

Oggi nonostante la moltitudine di rivestimenti a pavimento esistenti sul mercato, il parquet il legno rimane una valida proposta in grado di garantire contemporaneamente:

  • accessibilità economica: oggi la presenza di tipologie di pavimento in legno a costo ridotto lo rendono facilmente accessibile anche a chi non dispone di grandi risorse economiche;
  • alto valore percepito: Il pavimento in legno rimane uno dei materiali che trasmette da subito un maggior valore alla propria casa perchè da sempre considerato uno tra i materiali più nobili esistenti;
  • sensazione di comfort: si tratta di un materiale naturale in grado di scaldare l'ambiente e trasferire un'idea di tranquillità e salubrità come nessun altro rivestimento è in grado di fare.

Nonostante i più ritengano che il legno sia un materiale molto delicato, oggi è possibile - adottando le giuste precauzioni - godere del proprio rivestimento in parquet per moltissimi anni.

Ricordate che per ottenere un buon risultato e far durare a lungo il vostro parquet, non è sufficiente solo acquistare un buon prodotto. Il requisito indispensabile per la riuscita di un vero pavimento in legno, è la posa.

Con questo articolo proponiamo alcuni semplici consigli su come valutare un valido posatore di parquet e ridurre al minimo il rischio di rimanere insoddisfatti al termine dei lavori:

  • Visionare i lavori svolti dell'artigiano che desideriamo coinvolgere è sicuramente una buona idea, perché consente di rendersi conto da subito del risultato estetico raggiungibile e di verificare se vi sono aspetti che val la pena approfondire prima di iniziare la posa. Potete in questa fase chiedere inoltre, uno o più campioni di parquet che vi interessano, in modo da poterli visionare direttamente sul posto, con la corretta luce e la giusta ambientazione
  • E’ bene coinvolgere un posatore, che oltre ad occuparsi di posa di pavimenti in parquet su supporti nuovi, si dimostri interessato e professionale anche su interventi che potrebbero rendersi necessari nel futuro (operazioni di pulizia, riparazione, ripristino). Individuate un artigiano in grado di occuparsi di tutto e che possa affiancarvi anche in caso di riparazioni, ripristini, futuri interventi di levigatura, ecc.
  • Alcuni parquettisti sono molto efficienti e basano il loro punto di forza sulla prontezza ed organizzazione nell’eseguire il lavoro. Affidatevi ad un artigiano in grado di rispondere alle vostre richieste in tempi ragionevoli e che in futuro dimostri disponibilità nel volervi seguire ed assistervi. Addirittura alcuni artigiani o showroom offrono un servizio di pronto intervento!
  • Un bravo posatore lo si riconosce anche dalla bravura e capacità che dimostra nel saper affrontare richieste personalizzate, come la realizzazione di disegni a pavimento, rosoni o semplici decorazioni. Le tecniche di posa sono numerose e ne esistono di alcune molto complesse. Se invece avete necessità di una posa semplice, individuate chi dimostra esperienza e capacità nell'eseguire lavori più articolati così da avere maggiori garanzie sul risultato finale.
  • Un buon parquet è anche indispensabile mantenerlo in vita. Ricordate che i bravi parquettisti hanno una conoscenza approfondita oltre che del rivestimento che si andrà a posare, di tutto ciò che riguarda i trattamenti superficiali che una volta terminata la posa andranno a completare il lavoro realizzato. Vi sono innumerevoli tipi di vernici, da quelle acriliche a quelle base acqua, da quelle riflettenti o lucide a quelle con finitura opaca. Vi sono trattamenti superficiali che si eseguono mediante l'applicazione di olio oppure mediante utilizzo di cere. Spiegate loro le vostre esigenze e fatevi suggerire il tipo di trattamento che più si avvicina alle vostre esigenze. Diffidate da chi non si dimostra competente o aggiornato su buona parte delle tipoligie di trattamento più diffuse.
  • Valutare che i posatori abbiano eseguito lavori simili al vostro. Ad esempio se volete effettuare la posa di un parquet su un pavimento esistente, valutatate che il posatore abbia abbastanza esperienza in situazioni analoghe alla vostra e che sappia darvi garanzia su aspetti tecnici di cui probabilmente non siete al corrente (tipologia di colla da utilizzare, necessità di additivi/primer per migliorare l'adesione al piano sottostante, criticità dovute alla ridotta consistenza del massetto e quindi mancanza di un valido supporto, ecc.).
  • Cercate di instaurare un rapporto di fiducia con chi effettuerà la posa e fatevi consigliare la tipologia di essenza più adatta o il sistema di posa migliore per il vostro futuro pavimento. Se non siete affiancati da un tecnico esperto, fatevi ad esempio consigliare dal posatore circa l’impiego di un parquet in legno tradizionale o in legno prefinito. A volte purtroppo vincoli oggettivi di posa non consentono di scegliere il parquet solo in funzione del gusto personale, ed è bene valutare con attenzione ogni aspetto tecnico prima di scegliere e posare un prodotto che poi può creare problemi in futuro.
  • Il parquet in quanto a resistenza può considerarsi quasi indistruttibile, anche se, nonostante tutte le attenzioni e i trattamenti eseguiti per scongiurare il sorgere di graffi, macchie, piccole ammaccature, è soggetto ad usura.  E' opportuno quindi, prevedere la possibilità di riportare il pavimento allo stato originario mendiante una semplice levigatura. Anche se per molti i segni che denotano l'invecchiamento del legno, rappresentano una qualità, consiglio di acquisire informazioni disponibili sullo spessore nobile del legno in modo da poter verificare la possibilià di intervenire successivamente e allungare ulteriormente la vita utile del vostro pavimento.
  • Accertatevi che il posatore disponga di tutta l'attrezzatura adatta e la necessaria strumentazione per eseguire una corretta posa. Un bravo parquettista è in grado ad esempio di riconoscere la corretta percentuale di umidità del sottofondo e quindi scongiurare il rischio che una volta posato il pavimento di gonfi a causa delle condizioni non ideali del fondo. Questa operazione è molto importante e va eseguita con appositi strumenti. E’ bene scegliere con cura un buon posatore, ed evitare di basarsi solo sul prezzo più basso,  perchè i danni causati da questa trascuratezza diventano visibili generalmente dopo qualche giorno dalla posa, ma possono anche manifestarsi a distanza di settimane, quindi solitamente dopo che il posatore è stato pagato e quando ormai porre rimedio può creare disagi tali da rendere sconveniente qualsiasi intervento (pensate al disagio di dover intervenire su un pavimento già posato con tutti i mobili in casa)!  
  • Attenzione a leggere correttamente il preventivo! Molti parquettisti nel quantificare il costo della loro prestazione, fanno riferimento al solo costo della posa (escludendo dall’offerta tutti i materiali necessari all’esecuzione del lavoro). Così facendo il preventivo risulterà incompleto e non confrontabile con quello di altri artigiani. E' importante valutare con attenzione questo aspetto, per evitare di dover pagare al termine del lavoro un prezzo più alto rispetto a quello proposto da un altro posatore.

 

Se sei alla ricerca di un artigiano abile nella posa di parquet, su RistrutturoSicuro trovi i migliori posatori pronti a fornirti la loro migliore offerta!

 

 

Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Chiedi preventivi GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi parere GRATIS