Home > Interventi Strutturali > Strutture Acciaio il Residenziale 07 03 2017

strutture in acciaio per il residenziale

Buongiorno a tutti!

Non so se è il luogo giusto dove porre questa domanda e se qualcuno vorrà rispondermi, ma la pongo lo stesso.

Premetto che non sono un’addetta ai lavori ma mi ha sempre affascinato il mondo dell’architettura. Gli edifici residenziali in Italia sono costruiti tradizionalmente in cemento armato e mattoni, ultimamente si sente parlare anche di case in legno. Sono rimasta molto colpita dalle varie architetture dell’expo 2015 di Milano e in particolare da quelle che univano acciaio, vetro e legno che sono materiali non solo riciclabili ma anche facilmente riciclabili visto che sono smontabili per pezzi e addirittura ri-assemblabili altrove, cosa che invece il cemento armato e i mattoni non permettono.

Quindi mi chiedo: cosa impedisce che le strutture in generale, non solo degli edifici residenziali, vengano costruite in acciaio? Come mai in altri paesi l’uso dell’acciaio è più diffuso? Una villetta con struttura in acciaio come avrebbe le pareti, sempre i mattoni o in altro materiale? Forse è solo un problema di costi…Ma la legge premia in qualche modo la riciclabilità e la sostenibilità dei materiali? Grazie

5 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 6.
Risposta:

Buonasera, 

condivido in gran parte il parere precedentemente espresso anche se vorrei definire la pratica del laterizio non come abitudine ma come "tradizione" costruttiva, fortemente radicata nel nostro territorio, facile da produrre e facile da impiegare.

Riguardo alla domanda sul legno, seppure sia un materiale ecosostenibile, non credo sia auspicabile la diffusione del suo impiego a scala nazionale, figuriamoci mondiale, visto che si tratta di una risorsa rinnovabile per definizione ma non nella pratica: una risorsa si definisce, infatti, rinnovabile quando si rigenera almeno alla stessa velocità con cui viene impiegata, aspetto che verrebbe meno se quella del legno diventasse una pratica abituale per l'edilizia.

Per quanto riguarda l'acciaio, in effetti si tratta di un materiale magnifico, ma che richiede competenze specifiche per il suo impiego, dati i problemi che pone, come ad esempio la scarsa resistenza alle alte temperature, che impone dei trattamenti al materiale, o l'elevata conducibilità termica, che necessita di una sapiente gestione dei rivestimenti interni ed esterni.

Il costo rappresenta uno dei principali problemi per l'impiego dell'acciaio nel nostro paese: come facciamo ad ammortizzare il costo di una villetta con struttura in acciaio? e di tante villette? o costruiamo grattacieli, o dobbiamo tornare alla soluzione più economica, ovvero il laterizio ed il cemento armato.

Non si tratta quindi solo di un problema di competenze, ma anche di costi. 

La vera sostenibilità si ottiene non solo utilizzando materiali innovativi, ma anche usando al meglio quello che abbiamo. Se è vero che siamo un paese di "costruttori", nel senso più nobile del termine, e che il laterizio prima ed il cemento poi sono stati la nostra principale risorsa, non possiamo prendere tecnologie che appartengono ad altri (vedi il legno nei paesi scandinavi, largamente diffuso, ma anche largamente disponibile) e sostituirle al nostro modo di fare, dobbiamo "integrare" ed ottimizzare quello che abbiamo.

Mar, 16:55 Architetto Massimo Vitiello_MakeLiveDesign

Massimo, condivido appieno la sua risposta.

Ing. Gabriele Miele

- m.gabriele - Mer, 16:51 -
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 4.
Risposta:

Salve

lo ritengo soprattutto un "problema culturale" .. .siccome si fa così da 50 anni ... perchè cambiare? Operare con strutture in acciaio vuol dire nuove conoscenze e nuove formazioni e nuovi corsi di apprendimento ..  spesso visti come zavorre dagli operatori del settore (sia progettisti che realizzatori) ... l'ostruzionismo di chi non vuole aggiornarsi per migliorare è dilagante ... ma in questo paese, dove l'eccellenza e la meritocrazia sono pezzi di carta da appendere alla parete cosa si pretende?

Le pareti di edifici con strutture in acciao non sono in mattoni, ma sono costituite da lastre in materiale tipo fibrocemento o lamiere coibentate o altro, con interposto, in modo appropriato, lo strato isolante .. se vuole provi a vedere il sito della Vanoncini spa.

La legge premia il risparmio energetico ed il recupero dell'esistente ... indipendentemente dalle tecnologie utilizzate .... anche se personalmente ritengo che i bonus, come strutturati, non servano a nulla per lo sviluppo del settore ... sono altri i modi in cui si dovrebbe intervenire.

cordialmente

f. casati

 

Mar, 12:06 architettocasati
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 4.
Risposta:

Pienamente in sintonia con le risposte sopra lette, ritengo che il nostro paese è rimasto sensibilmente "indietro" rispetto ad altri territori europei, anche per cause "conservative" che spesso non consentono a livello di "impatto architettonico" determinate costruzioni diverse dalle tradizionali. 

-In merito a questo tema ricordo diversi progetti "bocciati" anche a privati in passato, (dalle amministrazioni comunali) per l'elevata diversità di impatto paesaggistico che prevedeva un certo tipo di costruzione rispetto alla tradizionale. 

Aggiungo che probabilmente per un fattore economico, date le diverse fabbriche di laterizi, le diverse cave di inerti, ecc. Un cambiamentro radicale sarebbe "risentito" dalla grande imprenditoria del settore. 

-Forse in Italia siamo (mi ci metto anche io ) troppo "conservatori" e non guardiamo al futuro anche imprenditorialmente come altri, esempio lampante è che L'ILVA, la grande acciaieria di Taranto sta per essere rilevata da gruppi asiatici- (nessun offerente Italiano)!!

 

Mer, 11:18 cappottitermiciroma
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

Buongiorno,

   concordo col collega in quanto questo sia un problema culturale perchè, fondamentalmente, nonostante siano dei materiali molto duttili, le costruzioni in C.A. sono realizzabili da tanti.

Ma la problematica fondamentale sono i costi per realizzare degli edifici.

Nient'altro che problemi finanziari perchè il legno (per esempio) costa mediamente dal 30 al 40% in più rispetto al C.A. e, visto che già si esprimono difficoltà a realizzare edifici in Italia, difficilmente si spende per finanziare progetti "troppo costosi".

Saluti

Mar, 16:44 arch_dg
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:

Gentile signora,

io costruisco da diversi anni strutture "commerciali" (industrie, capannoni, impianti) in acciaio ed ogni volta che propongo a qualche cliente di usarlo anche per la propria casa vengo visto come un alieno.

E' vero che l'acciaio necessita di accorgimenti particolari, legati alla bassa resistenza al fuoco o alle alte temperature, ma basta semplicemente creare il cosiddetto fire proofing che questi inconvenienti vengono superati.

Tra l'altro, l'uso di acciaio (o anche del legno per completare la sua domanda) riduce di molto i tempi di posa in opera e di costruzione.

Spero di vedere un giorno delle casette in acciaio strutturale... quelle in legno per fortuna già esistono!

Grazie ancora per aver posto questa questione.

Saluti.

Ing. Gabriele Miele

Mer, 16:58 m.gabriele
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Chiedi preventivi GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi parere GRATIS