Home > Interventi Strutturali > Muri di Cinta 14 04 2016

muri di cinta

Dobbiamo rifare i muri di cinta che confinano con due proprietà vicine: in questo caso chi deve pagare le spese? Si dividono a metà oppure deve pagarle chi decide di fare i lavori? Ho già accennato la cosa ai miei vicini ed a nessuno interessa rifare i muri di cinta, ma credetemi che stanno davvero quasi cadendo a pezzi e, se non proprio rifarli del tutto, andrebbero almeno ristrutturati!

4 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 5.
Risposta:

La materia dei muri di confine è piuttosto delicata e apre sempre differenti interpretazioni sulle procedure da seguire.

In merito alla sua richiesta, e valutando la funzione specifica del muro di cinta, potrebbe venirle utile la lettura dell'art. 882 del Codice Civile, che riporta testualmente le seguenti parole:

"Le riparazioni e le ricostruzioni necessarie del muro comune sono a carico di tutti quelli che vi hanno diritto e in proporzione del diritto di ciascuno, salvo che la spesa sia stata cagionata dal fatto di uno dei partecipanti. In comproprietario di un muro può esimersi dall'obbligo di contribuire nelle spese di riparazione e ricostruzione, rinunziando al diritto di comunione, purchè il muro comune non sostenga un edificio di sua spettanza. La rinunzia non libera il rinunziante dall'obbligo delle riparazioni e ricostruzioni a cui abbia dato causa con fatto proprio" 

Ovviamente sarà necessario vagliare attentamente le caratteristiche del muro di confine tra le proprietà al fine di individuare correttamente e coerentemente la suddivisione delle spese. Importante ancor di più, se come dice lei, il muro è pericolante e potrebbe causare danni anche alle persone.

Se la situazione di pericolo fosse certa, penso sia necessario promuovere la riparazione e successivamente accordarsi sulle spese (trattasi del caso di riparazione e rivalsa). Ritengo sia comunque fondamentale cercare un accordo tra voi comproprietari al fine di garantirvi la miglior sicurezza possibile, prima dell'aspetto economico dell'eventuale intervento. 

Questa è una nota sul tema e che è comunque regolata dal Codice Civile. Sicuramente ci sono figure professionali che possono dare maggiore informazione e precisione nella trattatzione della tematica.

 

Gio, 18:27 architetto.giovannini
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

I muri di confine servono a delimitare 2 proprietà, e di solito sono costruiti proprio al confine, ovvero la linea di confine è l'asse di mezzeria del muro.

Le spese per la loro realizzazione, o ristrutturazione spettano al 50% ai due confinanti,

ma ci deve essere la maggioranza che delibera :)

Ven, 10:05 arch.paolo
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Come gia detto dal collega senza volermi ripetere i muri di confine che ricadano in entrambe le proprietà devono essere ripristinati da entrambi i proprietari e secondo il codice civile se sono pericolanti o in un forte stato di degrado il il vicino non può esimersi nel contribuire sul ripristino.

Ven, 16:34 arch.carmenscuteri
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 0.
Risposta:

Concordo con i colleghi, aggiungo solo una postilla, siamo sicuri che il muro sia "comune", per esempio:

- il muro è costruito a metà sulle proprietà di entrambi?

- esistono pioveni, cornicioni, mensole che insistono solo su un lato del muro?

- invece esisitono atti che sanciscano la comunione?

Perché potrebbe verificarsi che lei faccia i lavori e poi l' altro riesca a dimostrare che il muro è solo suo.

 

Sab, 9:49 antoniovisonearchidesign
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Chiedi preventivi GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi parere GRATIS