Home > Impianto Elettrico > Progetto Impianto Elettrico di Casa 04 01 2017

progetto impianto elettrico di casa

Siamo in procinto di ristrutturare un appartamento e un nostro amico che ci supporta per il progetto (non per la pratica edilizia perchè non è abilitato) ci ha consigliato di individuare un professionista

Per il progetto dell'impianto elettrico, visto che dovremmo rifare completamente due piani di abitazione + cantina, aria condizionata, ecc..
E' effettivamente necessario far progettare un impianto elettrico o no trattandosi di una abitazione privata? Tale progetto eventualmente è opportuno farlo sviluppare da un elettricista o da un architetto/ingegnere? E' importante che poi segua i lavori o è responsabile dell'esecuzione il direttore dei lavori?
Potreste cortesemente segnalarci un ipotetico costo del progetto degli impianti in funzione di circa 100.000 € di ristrutturazione preventivata? L'impresa non è in grado di fornirci tale servizio.
5 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 4.
Risposta:

Ai fini della vostra ristrutturazione è necessario che l'impianto elettrico sia certificato dall'impresa che esegue i lavori, inoltre avere la progettazione a monte dell'impianto elettrico è certamente una buon punto di partenza al fine di ottenere un lavoro fatto ad hoc per le vostre necessità. Il tecnico che seguirà le vostre pratiche edilizie e di conseguenza il progetto architettonico può essere anche colui che crea insieme all'impresa un progetto di impianto elettrico.

Da tecnico per stimerei circa 500/600 euro per progettare un impianto elettrico sulla base dell'importo lavori preventivato.

Mar, 14:18 sama.giuseppe
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

La legge lo prevede solo oltre i 400 mq.

In ogni caso sarebbe buona norma farlo per diversi motivi, sia in ordine al risparmio energetico sia in ordine alla sicurezza. Le consiglio un tecnico e non una ditta che insieme può trovare le soluzioni migliori. Qualora le interessasse, un compenso potrebbe aggirarsi intorno a 1.500€, se fuori zona ci vanno aggiunte le spese.

Mer, 10:00 Ernesto Cimbalo Ingegnere Designer
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:

Mi permetta una battuta, io sono della scuola di pensiero:

"fase 1" - scelta del Professionista per elaborare un progetto completo sulle necessità del Committente e al tempo stesso "realizzabile" in termini buracratici, che sappia fare un computo metrico estimativo reale e infine che sappia coordinare tutte le figure professionali necessarie (anche per legge) per la buona riuscita dell'opera;

"fase 2" - Si iniziano i lavori programmati in termini di budget e di tempi.

A parte le battute, ho visto dal suo post che ha già preventivato circa € 100.000 di lavori di ristrutturazione, provi a sentire l'elettricista che le ha fatto il preventivo dell'impianto, sono sicuro che le saprà dare delle indicazioni reali anche sul costo del progetto impiantistico.

Mar, 17:42 seghezziarchitettura
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:

Ai sensi del DM 37/08 il progetto degli impianti elettrici è necessario solo ed esclusivamente se l'abitazione supera i 400mq, altrimenti l'elettricista può eseguire i lavori in autonomia, concordando con lei le eventuali sue necessità. Resta sottinteso che avere un professionista che la segua dall'inizio e che la indirizzi sulle soluzioni tecniche più idonee per lei è comunque una cosa da preferirsi ai fini di ottenere un lavoro eseguito a regola d'arte rispettando tempi e budget prefissati. Una cifra ipotetica di spesa per la progettazione elettrica di un appartamento si aggira intorno ai 500€ salvo esigenze particolari.

Mar, 20:06 devis.lombardi
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:

Mi dispiace vederla un po' confusa: purtroppo questo non dovrebbe accadere perche' la ditta che realizzera' il lavoro ( lei ha scritto che ci sono 100,000 € di lavori,quindi qualcuno ha realizzato un preventivo) dovrebbe seguirla in tutto e per tutto. Non serve un progetto elettrico, serve alla fine la certificazione, ex 46/90. Si deve affidare ad una ditta completa con geometra e ingegnere, in questo modo lei deve solo esporre il suo desiderio di come vuole la ristrutturazione il resto lo deve fare chi e' preposto. Troppe persone esterne complicano la riuscita. Da titolare di ditta, per i miei clienti cerco solo di impegnarli nel dire quello che vogliono al resto ci penso io.

Mar, 20:25 tecnoservicepalese

Anche al di sotto dei 400 mq.  e' necessario un progetto, solo che lo puo fare anche l'installatore.

La scelta di farsi assistere da un profssionista e' utile per i segjenti motivi.

1 ove non sia un esperto ha bisogno di assistenza per la contabilita' che inesorabil ente sara' di molto diversa dal preventivo.

2 il progettista puo scegliere i  materili indipendentemente dagli accordi commerciali dell' installatore.

3 l' installatore ha la necessita di gudagnare, quanto l'onesta' aiuta tale obiettivo !!!!

4 il progettista e' un tecnico non coinvolto nel contratto, non ha interessi diversi dal cautelare chi lo PAGA !!!!

- studio.venica - Gio, 21:47 -
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Chiedi preventivi GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi parere GRATIS