Home > Impianto Elettrico > Non Trovo la Dichiarazione di Conformità Impianto Elettrico 01 05 2017

non trovo la dichiarazione di conformità impianto elettrico!

Ho messo in vendita la mia casa su un sito di annunci privati e sto ricevendo un discreto interesse. Ho già fatto fare diverse visite. L’ultima persona che è venuta a vedere la casa mi ha chiesto se avessi la dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico che però non ho trovato tra i miei documenti. Si tratta di un appartamento al 3° piano di una palazzina costruita nel 2000 e l’impianto elettrico non è mai stato modificato da allora. Sono obbligato ad averlo? A chi devo chiedere per produrlo e quanto costa? Cosa accade se vendo senza avere questo certificato? Posso chiederlo all’impresa esecutrice dell’epoca? Grazie

2 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

L'attestato di conformità degli impianti è un documento rilasciato dalla ditta qualificata che li ha eseguiti, ed è un elemento indispensabile al tecnico incaricato della Pratica edilizia e D.L. per poter effettuare e rilasciare a sua volta il Collaudo Tecnico-Amministrativo allegato alla Fine dei Lavori, indispensabili per la richiesta o modifica di agibilità (ex abitabilità).

Dunque è un documento che non è possibile produrre a posteriori ma del quale si deve essere in possesso se l'immobile è legalmente costruito, ristrutturato ecc. (possiede cioè i titoli assentiti: licenza edilizia, dia, scia, cila ecc.): quindi deve necessariamente richiederlo alla ditta dell'epoca ma ciò è possibile nel momento in cui gli interventi sono antecedenti il 2008, ovvero è possibile sostituire il detto certificato di conformità con una DIRI (Dichiarazione di rispondenza, D.M. 37/2008), in cui si attesta che, in esito a sopralluogo ed accertamenti, gli impianti sono conformi alla normativa in vigore al momento della loro realizzazione.
 

Questo per una maggior tutela delle parti contraenti e comunque allo scopo di prevenire danni ed ostacoli alla sicurezza, malfunzionamenti, difetti ed obsolescenze ecc.

Va comunque precisato che l'acquirente ha tutto l'interesse di conoscere, prima della stipula del contratto(obbligo), se potrà o meno utilizzare gli impianti senza eseguire interventi di adeguamento i quali possono essere a carico del venditore (la cui inosservanza porta alla risoluzione del contratto), ovvero se previsto dall'accordo, una mora cauzionale da scorporare dal prezzo di vendita, affinchè l'acquirente possa provvedere in autonomia alle spese di adeguamento.

Lun, 15:37 afpiug
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:

buongiorno,

la palazzina in cui abita è abbastanza recente (anno 2000), per poter recuperare copia della dichiarazione di conformità dell'impianto elettrico poptrebbe:

1) contattare il professionista che all'epoca ha progettato l'edificio e ha protocollato le pratiche comunali e la richiesta di agibilità della palazzina e chiedere se per caso ha una copia della documentazione protocollata all'epoca presso l'ufficio tecnico del comune;

2) recarsi direttamente all'ufficio tecnico del Comune e chiedere l'accesso agli atti della documentazione depositata al fine di ottenere il certificato di agibilità e richiedere una copia della dichiarazione di conformità degli impianti.

3) contattare l'impresa esecutrice delle opere che all'epoca ha rilasciato la dichiarazione di conformità.

Cordiali saluti

Mar, 18:52 gio.ambro
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Chiedi preventivi GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi parere GRATIS