Home > Impianto Elettrico > Autocertificazione Impianto Elettrico 03 01 2017

autocertificazione impianto elettrico

Siamo proprietari di un appartamento di 80 mq che abbiamo sempre affittato e per il quale non abbiamo mai avuto le certificazioni degli impianti. Nessuno ce le ha mai chieste.

Vi allego una foto per capire a grandi linee che tipo di impianto abbiamo.

Sapete dirmi se nel nostro caso la normativa attuale prevedere l'obbligo di una certificazione da parte di un'impresa o professionista o se possiamo fare una specie di autocertificazione della conformità dell'elettrico?

Nel caso non la facessimo a cosa andremmo incontro?

clicca la foto per ingrandire
autocertificazione impianto elettrico
4 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 4.
Risposta:

In primis la certificazione di un impianto elettrico può essere esclusivamente eseguita da figura professionale competente come indicato dall'art. 7 comma 6 del DM 37/08, quindi non è possibile un'autocertificazione. Riguardo al suo caso, se l'appartamento è antecedente il 1990 (in caso contrario dovrebbe essere presente la certificazione degli impianti secondo la Legge n.46 del 1990 oggi diventata il DM 37/08) la certificazione e messa a norma dell'impianto si POTREBBE effettuare solo in caso di compravendita dove è prevista una ristrutturazione (o almeno converrebbe farlo ma non è obbligatorio), oppure in caso contrario da una semplice dichiarazione sullo stato degli impianti sempre da parte di tecnico competente da allegare in fase di rogito (anche quì non obbligatorio ma consigliato).

Per la locazione la legge consente di derogare su tali obblighi su accordo di entrambe le parti. 

Mar, 11:23 redò
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Da premettere che il suo impianto è un po datato, le dico che la certificazione la rilascia l'impiantista. Nel suo caso un elettricista.

Non so perché lei stia chiedendo questo, ma di solito la certificazione viene rilasciata allultimazione dei lavori, che essi siano di nuova costruzione o di ristrutturazione per la richiesta di abitabilità ed agibilità dei locali.

In questo caso lei dovrebbe far mettere a norma il suo impianto e poi chiedere la certificazione di conformità.

Mar, 9:31 Bartolomeo Fiorillo Architetto Design
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

E' sempre necessaria la certificazione dell'impianto elettrico che sia realizzato in base alla normativa vigente.

 

Mar, 9:56 geom.mattioni
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Se il Suo impianto è stato costruito dopo il 1990, può richiedere una Dichiarazione di Rispondenza ad un professionista iscritto all'albo da almeno 5 anni. Nel caso fosse antecedente a tale data, le consiglio di chiedere ad un costruttore di impianti (elettricista) il rifacimento dell'impianto secondo le norme vigenti con il conseguente rilascio della Dichiarazione di Conformità.

Lun, 23:00 eos.tc
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Chiedi preventivi GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi parere GRATIS