Home > Impianti Meccanici > Aspiratori Aria 19 02 2016

aspiratori aria

Per la ristrutturazione del mio appartamento, sto pensando di rifare anche il bagno che è lungo e stretto, dal quale si potrebbero ricavare due piccoli bagni. Mi hanno detto che uno dei due bagni deve avere la ventilazione e la luce naturale, mentre il secondo bagno può essere cieco.

Domanda: per il bagno cieco devo prevedere degli aspiratori d'aria? Se sì, possono recuperare l'aria ed espellerla tranquillamente in facciata attraverso un tubo e un foro nella parete perimetrale?

6 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

Si é obbligatorio che il bagno cieco sia dotato di una canna di tiraggio con annessa ventilazione forzata, che va a innestarsi alle colonne di aerazione (già esistenti) dei bagni. Se questo non fosse possibile si può portare l'aspirazione in facciata, in quanto non si tratta di fumi; però é da verificare se é una facciata principale o un cavedio.

Se l'appartamento é in un condominio é opportuno segnalare il caso all'amministratore.

Lun, 11:08 silviagambula
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:

Sono d'accordo alle varie risposte dei colleghi.

Aggiungerei solamente che i sistemi di ventilazione ammessi dalle norme sono generalmente di 2 tipi:

- estrazione collegata in discontinuo, in genere temporizzata e collegato con l'accensione luce, potenzialità meccanica per 12 vol/ora

- estrazione collegata in continuo, con potenzialità meccanica per 6 vol/ora

La potenzialità dell’aspiratore la si può determinare sul web, una volta sviluppato il volume del locale,

es:  www.idroponica.it/come-scegliere-un-aspiratore-estrattore-aria_575.html

 

Lun, 13:06 GianpieroMeroni
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Il secondo bagno se cieco deve essere provvisto di aspirazione forzata, anche perchè senza, ne risentirebbe la salubrità dell'ambiente.

Per quanto riguarda l'espulsione dell'aria in facciata, dipende se il regolamento edilizio del tuo Comune lo consente. Solitamente l'espulsione dell'aria va convogliata a tetto, come i fumi delle cappe.

 

Ven, 14:25 sama.giuseppe
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Dipende dal regolamento del comune dove e' ubicato l'immobile! Alcuni comuni obbligano di portare le bocchette di estrazione/immissione in copertura!

Lun, 10:05 bcarchitetturaedesign
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Bisogna controllare i regolamenti (edilizio e d'igiene) del proprio Comune per vedere se gli stessi consentono un bagno cieco.

In caso positivo lo stesso deve comunque avere un aspiratore idoneo al ricambio di aria, il cui tubo di espulsione deve essere preferibilmente convogliato oltre la copertura. Lo scarico in facciata potrebbe essere ammesso se la stessa è priva di finestre. Occorre comunque consultare i regolamenti prima citati.

Lun, 10:53 riccardoiozzelli
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

E' obbligatorio munire un bagno cieco con aspiratore se non si puo' realizzare un finestrino. Per lo scarico esterno non c'e' problema: puo' effettuarlo ma adesso il problema e' la facciata esterna dove dovrebbe uscire il tubo, se il prospetto si puo' toccare o no.

 

Lun, 10:53 tecnoservicepalese
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Chiedi preventivi GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi parere GRATIS