Home > Impermeabilizzazioni > Suggerimenti Prodotto Impermeabilizzante Balconi 06 12 2016

suggerimenti prodotto impermeabilizzante per balconi

Da qualche mese ho notato un distacco di intonaco dal balcone del proprietario del piano di sopra. Il suo balcone è esattamente sopra al mio. Me ne sono accorto da alcuni residui caduti. La macchia e il distacco sono al centro del balcone, quindi né verso la parete né verso l’estremità del balcone. Gli ho fatto presente la cosa ma lui sostiene che non ha fatto nulla di particolare e da sopra il suo balcone non ha nessun segno di degrado e sembra tutto a posto.

Adesso io non saprei cosa fare: devo fargli scrivere una lettera dall’avvocato oppure devo fare io i lavori per sistemare tutto? ma non posso andare a fare i lavori sul suo balcone.

Ho paura che mi cadano in testa dei pezzi di balcone, quindi non lo stiamo più usando.

Chi è tenuto in questi casi a sistemare?

In ogni caso potete aiutarmi a capire se c’è un prodotto impermeabilizzante per balconi che fa anche al caso mio?

7 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 4.
Risposta:

Le rispondo come tecnico piastrellista.

Possono sussistere diversi fattori per il quale nella parte sovrastante del suo balcone vengano a distaccarsi parti inerti.

Quanto tempo ha questo condominio, se fosse di vecchia data può essere probabile che non vi sia l'eventuale impermeabilizzazione sotto il pavimento, ciò improbabile, quindi anche una micro fessura tra le fughe del pavimento potrebbe andare a creare il danneggiamento descritto, però in tal caso l'acqua raccolta dal balcone dev'essere molto abbondante, quindi se è un balcone con inferriata è difficile, perché se rispettate le pendenze l'acqua non accumulerebbe sul pavimento, mentre invece potrebbe potersi infiltrare tra le probabili pietre (soglie, copertina) in cui viene meno l'oggetto goccciolatoio. Molte problematiche infatti vengono date da queste situazioni.

E' vero che Lei ha i distacchi, più o meno, al centro, ma l'umidità si propaga e fa cedere dove trova debolezza, ecco perché bisogna guardare con attenzione l'intera area.

Dal momento che si trova in un condomionio trovi un accordo con il proprietario per fare dei sopralluoghi di accertamento sul suo pavimento, lei verifichi attentamente la parte sottostante, compresa la condizione soglie ( verifichi che i gocciolatoi siano liberi, il gocciolatoio è la scanalatura vicino al bordo della soglia, che può notare guardando verso l'alto).

Fatto l'accertamento trovi un compromesso prima d'intervenire con impermeabilizzanti cementizi, che sono onerosi sia di tempo che di denaro, perché si potrebbe verificare il bisogno della demolizione del pavimento per la non possibilità della sovrapposizione, il mio consiglio è di poter utilizzare degli impermeabilizzanti trasparenti idonei a queste situazioni, risulatno costosi, ma non quanto una completa pavimentazione, uno di questi è PROTECH BALCONY di Azichem, oppure SIKALASTIC 490 T di Sika.

Data la situazione le consiglio tali prodotti perché non necessitano di mano d'opera spcializzata, purché si seguano i semplici modi d'impiego

Ven, 16:48 nannobi
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

Nel caso da lei narrato è necessario coinvolgere l'Amministtratore del Condominio che dovrà appurare da dove ha originie l'infiltrazione che degenera con il distacco dell'intonaco sul plafone dello stesso causando una situazione di pericolo sopra la sua proprietà.

L'amministratore ha l'obbligo di intervenire in quanto tale infiltrazione potrebbe essere anche ricondotta a parti condominiali quali i frontalini degli stessi balconi o dalla sede di eventuali piantane che costituiscono elementi decorativi e/o strutturali della facciata dello stabile.

La soluzione di come intervenire e di cosa utilizzare come rimedio sarà quindi rimandata ad un tecnico che dovrà fare un sopraluogo su incarico dell'Amministratore.

L'unico rischio potrà essere l'eventuale negligenza dell'Amministratore che potrebbe tergiversare rispetto alla tempestività che meriterebbe la situazione.

Se così fosse, dovrà sollecitare il suo intervento dapprima con una Raccomandata a cui allegare una documentazione fotografica comprovante la situazione di degrado e di pericolo e, se dovesse persistere nel non darle risposta, dovrà a quel punto suo malgrado richiedere assistenza ad un legale per promuovere e tutelare i suoi interessi.

Mer, 15:13 Arch. Andrea Ferraro
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:

Per i lavori di sistemazione quasi sempre devono passare per l'assemblea condominiale, almeno io mi sono sempre trovato in questa situazione. Per la divisione della spesa per i lavori va discriminato se il balcone è sporgente rispetto alla facciata del condominio, paga solo il proprietario del piano di sopra, o rientrata, paga 1/3 quello di sopra e 2/3 si suddividono la colonna sottostante.
Per i prodotti ce ne sono a migliaia, dai prodotti mapei (mapelastic e mapelastic turbo) ai kerakol (nanotech) ed anche naici (cemenguaina) ma a me non piacciono, lasciano troppa incognita sulla bravura del posatore e sulla sua onestà.... Se non utilizza i prodotti giusti crea più danni che benefici. Se posso io li sconsiglio sempre.
Ci sono altri prodotti, come il ditra della schulter che costa un po di più ma è sicuramente il migliore sul mercato a mio modo di vedere.

Risposta di Ing. P. Romano

Gio, 10:18 moderatore.domande
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Per la mia esperienza con le varie imprese che mi sono sempre trovato a collaborare hanno sempre utilizzato un prodotto che, sul mercato, non era tanto a buon prezzo ma sicuramente ha una durata e soprattutto una resa ottimale.

La ditta è della Mapei "Mapelastic". Ci sono vari modelli e dipende da cosa ha, ovviamente la tipologia la può concordare o con il tecnico di fiducia o direttamente con l'impresa che eseguirà i lavori.

Con quella può andare sul sicuro.

Mar, 9:19 arch_dg
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

La prima cosa che deve fare in modo di far capire al signore sopra da lei e' che non per forza l'acqua si infiltra nel pounto dove si stacca l'intonaco.

Per i prodotti impermeabilizzanti, le basta andare su internet e scrive ciò che sta cercando e le si apriranno molti prodotti e ditte che lo vendono e posano.

Mer, 12:18 Bartolomeo Fiorillo Architetto Design
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Per esperienza personale vi consiglio di affidarvi ad un'impresa seria di fiducia per capire bene le cause e i rimedi, si può intervenire in vari modi. Ci sono varie modalità d'intervento in base alle cause, ovviamente senza visonare il tutto non è possibile esprimersi al meglio. Una volta effettuato il sopralluogo le verrà formulato un preventivo ed in base anche a quello discuterei bene chi debba pagare(magari c'è anche un'assicurazione). Sicuramente se invia delle letterra da avvocati o simili rischia di tenersi il danno per chissà quanto tempo.

 

Mer, 13:51 craco
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Origine della prolematica potrebbe essere che intonaco che si è distaccato per intemperie necessità asportare tutto intonaco che si è distaccato trattare il fondo con prodotti specifici quindi ricreare intonaco e rasare successivamente trattare  area per prodotti specifici consiglio cemento osmotico e poi trattare area con impermeabilizzanti tipo resina o guaina liquida 

Gio, 11:00 riparacasa13
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Chiedi preventivi GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi parere GRATIS