Home > Impermeabilizzazioni > Le Tegole Bituminose Sostituiscono Limpermeabilizzazione 12 08 2016

Le tegole bituminose sostituiscono l'impermeabilizzazione?

Ho problemi di infiltrazione d'acqua dal tetto e credo di dover rimuovere le tegole (da un'ispezione sul tetto alcune risultano spostaste e alcune lesionate) e rifare la guaina di impermeabilizzazione. Il tetto è a due falde con inclinazione di 20 gradi. Ho visto che esistono delle tegole bituminose ma non ho capito bene se assolvono anche alla funzione di impermeabilizzazione, ovvero se sostituiscono del tutto la guaina. Inoltre non capisco se hanno delle limitazioni di utilizzo legate alla pendenza del tetto o alla tipologia di supporti, se devono avere dei listelli in legno per essere appoggiate...

Sapreste darmi qualche delucidazione? Magari anche sui prezzi e i produttori.

9 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

Innanzitutto prima di scegliere il tipo di tegola, dovrebbe valutare insieme a un tecnico che tipo di soluzioni possono essere adottate a seconda della zona in cui vive e secondo le indicazioni degli strumenti urbanistici vigenti. In molte zone è richiesto l'utilizzo di elementi che richiamino le tradizioni locali. Fatta questa valutazione, le tegole bituminose o canadesi sono una valida alternativa, molto efficienti e molto leggere.

In ogni caso l'impermeabilizzazione sottostante è sempre consigliata a maggior ragione con questo tipo di finitura che prevede i chiodi come sistema di fissaggio.

Invece la base di supporto deve essere continua, preferibilmente in legno per una maggior facilità nel fissaggio dei chiodi e per non usare chiodi speciali e costosi per il cemento armato.

Lun, 10:43 dparchitetto
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

Se ho capito bene il materiale che tu propporresti trattasi di una tegola molto sottile venduta a fogli in tessuto simile al catrame. Dovrebbe trattarsi delle così chiamate Tegole Canadesi.

In effetti, come già consigliato dai colleghi in precedenza, non sono a parere mio da considerarsi un vero e proprio materiale autoisolante.

Il fissaggio di questo tipo di tegole avviene a mezzo di chiodi e di fasce, già presenti nel foglio della tegola stessa, in materiale simil catrame che deve essere riscaldato per potersi incollare alla fila di tegole già posate.

Proprio questo sistema di fissaggio ne garantisce un rapido lavoro in termini di tempo; ma dalle nostre parti io lo consiglierei al massimo come manto di copertura si strutture prefabbricate in legno ad uso stagionale e/o magazzini.

Su un tetto di una abitazione si può di certo utilizzare ma con il forte rischio che ogni tot di tempo poc definito o a seguito di forti eventi calamitosi bisogna comunque procedere ad una revisione completaa dello stesso manto.

Inoltre dovreste comunque prevedere un piano liscio di ancoraggio con sottostante una coibentazione che non può essere certamente una pannellatura in poliuretano; il tutto per ovvi motivi di fissaggio delle tegole.

Lun, 14:57 fabioracchi
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:

Le problematiche relative alle infiltrazioni di acqua necessitano di una valutazione dettagliata della situzione da parte di un tecnico per scegliere la soluzione più idonea per evitare di spendere dei soldi senza ottenere i risultati desiderati. 

Le tegole bituminose sono un buon prodotto ma a mio parere lo strato di impermeabilizzazione sottostante garantisce delle prestazioni migliori.

Per quanto riguarda l'utilizzo non ci sono limitazioni particolari nella conformazione architettonica o nell'inclinazione della copertura.

 

Lun, 12:22 claudia.deantoniis
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Personalmente non li ho mai usate, alle nostre latitudine ritengo non siano idonee: si surriscaldano troppo  e a volte si defornano.

In linee di principio ritengo che l'impermeabilizzazione debba essere separata, dalla copertura, quando si utilizzano sistemi discontinui.

Un ottima soluzione, se il regolamneto edilizio lo permette, potrebbero essere le lastre in lamiera coibentate con finitura finta tegola.

Nel rifacimento del tetto consiglio sempre di realizzare la relativa ventilazione, che se opportunamente realizzata offre parecchi benifici in termini di isolamento termico.

Lun, 12:45 PaoloCalabròArchitettoStudio
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Come scritto precedentemente dai colleghi, valuti le indicazioni degli strumenti urbanistici vigenti del comune dove è situato l'immobile col tetto da rifare. Comunque dal mio punto di vista scarterei le tegole così dette canadesi e opterei per un sistema tradizionale magari con qualche accorgimento in più.

Lun, 15:50 dnastudio
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Bisogna capire che tipo di tegole Lei ha visto perchè se sono tegole canadesi per la pendenza del suo tetto non vanno bene.

Per quanto concerne il rifacimento della guaina impermeabile, anche qui bisogna capire se è una bituminosa applicata su un tetto in cemento oppure se è una guaina in tessuto non tessuto di quelle per tetti con assito in legno.

Pertanto dovrebbe fornire maggiori informazioni per dare una risposta più precisa.

Lun, 17:57 vecchio.franchi
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Non credo che la soluzione delle tegole bituminose possa essere una soluzione corretta per l'impermeabilizzazione. Le tegole, in quanto costituite da materiale molto leggereo, devono essere chiodate ad una listellatura sottostante. Si rischia pertanto di non garantire una perfetta tenuta all'acqua.

Consiglio sempre una eventuale guaina sottotegola.

Mar, 10:11 RiccardoRavioloArchitetto
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Ok la tegola canadese come manto di copertura per pendenze non molto accentuate ma .... consiglio di avere un'impermeabilizzazione sottostante, indipendente dal manto di copertura a garanzia che eventuali deterioramenti del manto non causino danni agli ambienti sottostanti ... ma questo a prescindere dal tipo di finitura utilizzata. Costi e modalità di posa sono dipendenti dalla struttura del tetto e da non trascurare numero e tipo di pezzi speciali per completare il tetto.

Mar, 10:38 architettocasati
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Queste cose sono talmente particolari che senza un sopralluogo preventivo di un tecnico esperto non si possono dare consigli sul da farsi se lei vuole certezza del risultato e non un intervento tampone come nel caso indicato.

Il consiglio di rivolgersi ad un esperto del settore prima di mettere mano a qualcosa altrimenti pensando di risparmiare farà il lavoro due e forse anche tre volte prima che non piova più in casa.

Mer, 16:00 geom a.castagna
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Chiedi preventivi GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi parere GRATIS