Home > Impermeabilizzazioni > Guaina 10 05 2016

guaina

La copertura del mio appartamento è in parte piana con terrazzo e in parte con sottotetto e tetto in legno a falde. Ultimamente sto avendo delle infiltrazioni sia in corrispondenza del terrazzo sia sotto il tetto in legno.

Il tetto in legno è fatto di travi con le tegole sopra, mentre il terrazzo ha un pavimento in piastrelle.

Volevo chiedervi se la guaina bituminosa è la soluzione migliore e più economica per evitare le inflitrazioni o se esistono altri sistemi.

Se la soluzione è la guaina sapreste dirmi qual è il tipo di guaina più idoneo per il mio caso e quanto mi costerebbe al metro quadro tutto compreso?

4 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

Negli anni passati, non recenti, non vi era l'usanza di impermeabilizzare i sottofondi dei terrazzi. Per la copertura a falde è piu difficile trovare casi di infiltrazioni perchè l'acqua, in teoria, non dovrebbe ristagnare ma scivole via con la pendenza sopra ai coppi. Pertanto prima di procedere bisognerebbe avere una stratigrafia adeguata dello stato di fatto. E' presente una guaina?Se si in che condizioni è?Oppure non è mai stata messa perchè l'edificio è datato...ecc.

Nel caso non vi fosse, per la parte piana a terrazzo io consiglierei l'utilizzo di un prodotto piu pratico delle guaine tradizionali che si chiama Mapelastic. Si tratta di una guaina semiliquida che ben si accosta al risanamento dei terrazzi. Ovviamente dopo aver demolito pavimentazioni esistenti ed eventuali massetti. Per la copertura a falde con travi lignee, installerei una guaina ardesiata bituminosa. Ovviamente è da verificare il supporto di fissaggio della guaina che sia adeguato. 

Per i prezzi è da valutare l'entità dello stata di fatto per poi decidere come intervenire.

Mer, 17:38 andrea.berga1
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:

Come dice il collega è difficile dare una risposta con queste poche informazioni. Sistemi di impermeabilizzazione ce ne sono, ma dipende dal supporto da impermeabilizzare e dalla superficie. Il sistema a guaina a caldo sicuramente è il più sicuro, a distanza di anni, soprattutto per superfici calpestabili ed oltre una certa superficie soggette a numerosi sbalzi termici. Il sistema delle malte cementizie impermeabilizzanti è più indicato per superfici minori (balconi) o non calpestabili (tetto a falde) o comunque meno soggette a sollecitazioni.

Mer, 16:55 rolandocapasso
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Dare una risposta a delle informazioni così poco esaustive e senza fotografie che mostrino i luoghi e le problematiche risulta difficile; il mio consiglio è di contattare un professionista del luogo che possa effettuare un sopralluogo e dare una soluzione tecnica adeguata

Mer, 15:50 vecchio.franchi
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 0.
Risposta:

Secondo me per la parte di copertura piana, prima di pensare ai tipi di guaina, bisogna verificare se le pendenze sono adeguate e se i sistemi di raccolta sono efficienti. In alcuni casi, ad esempio, i problemi possono essere dovuti ai messicani o ai pluviali (soprattutto se ci sono curve all'interno dei muri).

Gio, 10:28 Ing.proiettiriccardo
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Chiedi preventivi GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi parere GRATIS