Home > Fotovoltaico Pannelli Solari > Quanto Costano i Pannelli Solari L’acqua Calda 25 10 2016

quanto costano i pannelli solari per l’acqua calda?

Ultimamente spendiamo di più per il gas e probabilmente è dovuto al maggior consumo di acqua calda. Ho visto che sempre più abitazioni hanno i pannelli solari sul tetto e stavo pensando di farlo anch’io visto che ho il tetto libero. Solo che non ho idea di quanti pannelli mettere e quanto costano questi pannelli e in generale quanto può costare questo impianto tutto compreso. Siamo una famiglia di 4 persone. Vi chiedo dunque qualche consiglio, conviene davvero?

5 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

Le comunico che oltre al costo dell'impianto (di circa da 400 a 800 euro al mq) deve considerare anche le pratiche comunali per l'installazione.

Ovviamente il numero dei moduli lo dovrebbe verificare con un tecnico in base alla superficie della sua copertura (facendo anche i calcoli con i consumi da voi necessari).

Mar, 17:25 arch_dg
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:

Concordo sul prezzo che può aggirarsi intorno ai 700-1.000 eur.

Occorre però valutare se utilizzare un impianto diretto con accumulo in copertura o indiretto (il pannello solare scalda una serpentina all'interno di un bollitore specifico) con accumulo in locale separato con pompa di circolo.

In caso di 4 adulti e uso continuo consiglierei il secondo caso!

Mar, 19:03 rolandocapasso
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Per l'acqua calda le bastano due pannelli con degli accumulatori.

Per l'energia considerando una abitazione con un contatore si 3 kw ci vorrebbero all'incirca tra i 12 ed i 16 pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica. I due impianti hanno costi differenti. Il solare termico le potrebbe costare tra i 2.000 ed i 4.000 euro in base al prodotto che sceglie. Mentre quello per l'energia elettrica tra i 4.000 ed i 7.000 sempre in base al prodotto scelto. Tutto cio' oltre la messa a norma dell'impianto sia idrico che elettrico e le necessarie modifiche necessarie.

Mer, 17:29 Bartolomeo Fiorillo Architetto Design
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

Non ci sono contrindicazioni ed alle nostre latitudini risulta essere un ottimo investimento.

Mer, 22:58 Ernesto Cimbalo Ingegnere Designer
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 0.
Risposta:

Nel caso in cui abbia il tetto libero, consiglio di verificare il consumo odierno in kWh della sua abitazione e valutare l'installazione di un impianto fotovoltaico (con o senza accumulo è una scelta che va valutata in sede di preventivo) abbinato ad un sistema in pompa di calore per la produzione di acqua calda sanitaria e riscaldamento; ciò consente di non avere ulteriori ingombri sul tetto, di ottimizzare i consumi utilizzando un unica fonte (elettricità prodotta dal FTV) con un risparmio notevole dovuto dall'eliminazione dei costi legati al gas.

Inoltre, il Fotovoltaico usufruisce della detrazione fiscale del 50% per le ristrutturazione edilizia, per la Pompa di Calore potrà scegliere tra la detrazione fiscale del 65% (da spalmare in 10 anni), oppure del Conto Termico 2.0, in questo caso si tratta di un vero e proprio incentivo erogato dal GSE (Gestore dei Servizi Energetici). L'erogazione dell'incentivo può avvenire in un unica soluzione fino a Euro 5.000.

Gio, 19:30 Agr. Diego Fresu
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Chiedi preventivi GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi parere GRATIS