Home > Detrazioni E Incentivi > Quale Iva Ristrutturazione Negozio 03 01 2017

quale iva ristrutturazione negozio

Insieme ad un socio sono proprietario di un negozio di alimentari e vorrei chiedervi se:

  • ho diritto alle detrazioni fiscali in caso di ristrutturazone
  • con che percentuale devo calcolare l'iva sui lavori e sugli acquisti delle forniture (piastrelle e sanitari).

E' possibile detrarre anche eventuale arredo (scaffali, apparecchi illuminanti, arredi in genere)?

3 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

- le detrazioni del 50% per ristrutturazioni sono riservate agli edifici residenziali;

- le detrazioni del 65% per riqualificazione energetica possono essere richieste anche per i negozi (p.e. vetrine con vetrate doppie, nuovo impianto termico, coibentazioni)

- l'IVA per manutenzione straordianaria è al 10% con limitazione per 'beni significativi' (serramenti, sanitari, rubinetterie...) e comunque associata alla posa in opera. Per l'acquisto dei beni senza la posa l'IVA è al 22%

Lun, 14:01 info_7
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 3.
Risposta:

E’ possibile accedere alla detrazione per ristrutturazione edilizia relativamente alle spese per ristrutturazioni di abitazioni private e parti comuni di condomini.

Come negozio non si ha diritto alla detrazione del 50% delle spese di ristrutturazione, mentre si può detrarre il 65% delle spese di riqualificazione energetica.

Il negozio di alimentari, non essendo edificio residenziale non può beneficiare della detrazione al 50% ma solo del 65% per le spese di riqualificazione energetica.

Se si acquista materiale come ceramiche, piastrelle, laminati, l’iva sarà sempre al 22% (senza la posa).

IVA agevolata immobili non residenziali

L’iva è al 10% su:

  • Acquisto di condizionatori, caldaie, sanitari, pannelli solari, anche se non è prevista la posa in opera da parte del rivenditore
  • Lavori di ristrutturazione edilizia
  • Lavori di restauro
  • Lavori di risanamento conservativo
  • Prestazioni di servizi eseguiti con riferimento a contratti d’appalto per ristrutturazione dilizia, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione urbanistica

 

Mentre per le prestazioni di servizi con riferimento a contratti d’appalto per manutenzione ordinaria e straordinaria si applica l’IVA al 22%

Elenco di elettrodomestici agevolabili e non:

 

Grandi elettrodomestici (agevolabili)

Piccoli elettrodomestici

(non agevolabili)

Grandi apparecchi di refrigerazioneAspirapolvere
FrigoriferiScope meccaniche
CongelatoriAltre apparecchiature per la pulizia
Altri grandi elettrodomestici utilizzati per la refrigerazione, la conservazione e il deposito di alimentiMacchine per cucire, per maglieria, tessitrici e per altre lavorazioni tessili
LavatriciFerri da stiro e altre apparecchiature per stirare, pressare e trattare ulteriormente gli indumenti
AsciugatriciTostapane
LavastoviglieFriggitrici
Apparecchi per la cotturaFrullatori, macinacaffè elettrici e apparecchiature utilizzate per aprire o sigillare contenitori o pacchetti
Stufe elettricheColtelli elettrici
Piastre riscaldanti elettriche

Apparecchi taglia capelli, asciugacapelli, spazzolini da denti

elettrici, rasoi elettrici, apparecchi per massaggi e altre cure del corpo

Forni a microondeSveglie, orologi da polso o da tasca e apparecchiature per misurare, indicare e registrare il tempo
Altri grandi elettrodomestici utilizzati per la cottura e l'ulteriore trasformazione di alimentiBilance
Ventilatori elettrici

 

Dom, 16:16 giuseppe.rossi
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 2.
Risposta:
Va ora ricordato che l’IVA sugli interventi edilizi trova una diversa applicazione a seconda che trattasi di interventi di manutenzione straordinaria ovvero di interventi di ristrutturazione. Per le manutenzioni straordinarie l’aliquota IVA del 10% è applicabile soltanto agli interventi realizzati su fabbricati a prevalente destinazione abitativa.  Per le ristrutturazioni l’aliquota IVA del 10% è invece applicabile:per gli interventi realizzati su ogni tipologia di fabbricato, qualunque sia la sua destinazione (quindi anche su quelli strumentali, quali capannoni, negozi, uffici, ecc.).
Come negozio non si ha diritto alla detrazione del 50% delle spese di ristrutturazione, mentre si può detrarre il 65% delle spese di riqualificazione energetica sempre che vengano rispettati i requisiti minimi imposti dall'ENEA. 

 

Mar, 18:00 Arch. Spirandelli - architettura salubre ed efficiente
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Chiedi preventivi GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi parere GRATIS