Home > Coibentazione Isolamento > Isolamento Sottotetto 29 03 2016

isolamento sottotetto

Vorrei isolare il mio sottotetto: ho uno spazio di circa 80 mq destinato quasi interamente a stanza giochi dei miei tre bambini più una zona lavanderia. Vorrei creare un isolamento termico entro l’estate perché l’anno scorso è stato davvero incredibile il caldo che si creava in quel sottotetto, non potevamo starci quasi nemmeno la sera. Però prima di muovermi per fare preventivi, vorrei farmi un’idea della mole di lavoro a cui si andrà incontro, di quanto tempo indicativo potrebbero metterci e di che spesa approssimativa andrò ad affrontare. Ci siamo trasferiti in questa casa ad ottobre 2014 e non ci aspettavamo un problema del genere ed altre grosse spese da affrontare, vorrei quindi sapere se ne potrebbe valere la pena oppure se è meglio orientarsi verso altre soluzioni come un impianto di condizionamento.

4 Risposte:
Se ritieni interessante la risposta votala:su
1 utente ha votato.
Risposta:

L'intervento di coibentazione del sottotetto è sicuramente impegnativo, ma sicuramente ne vale la pena. Bisogna intervenire dall'esterno, collocando dei pannelli sotto lo strato di tegole esistenti con o senza telo anticondenza. Esistono diversi pacchetti pronti di varie aziende. Da non sottovalutare l'inserimento delle linee salvavita sul tetto per la manutenzione periodica. Tale intervento è detraibile ai fini fiscali fino al 65% (risparmio energetico).

Mar, 11:26 Francesco Vitale
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 0.
Risposta:

Concordo con chi mi ha preceduto nel consigliare l'intervento.

Posto che l'intervento eseguito all'esterno è il migliore, si deve però dire che anche nettamente più costoso e impegnativo, oltre che necessitare di pratiche edilizie e permessi comunali; ragion per cui, se la struttura e le altezze lo permettono, consiglierei di coibentare la struttura dall'interno.

Se il tetto è in legno la soluzione più semplice è quella di inserire i pannelli isolanti tra un travetto e l'altro, se si tratta di un solaio inclinato in calcestruzzo è possbile creare un controsoffitto aderente alla struttura principale.

In entrambi i casi è però tassativo l'utilizzo di pannelli in materiale fibroso (lana di roccia o ancor meglio fibra di legno) in quanto indispensabili per ripararsi dal caldo.

Mer, 19:05 zeroseidesign
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 0.
Risposta:

Sarebbe opportuno capire che tipo di copertura c'è, ossia se in latero-cemento come i soffitti dei locali dell'abitazione oppure con travi di legno e tegole a vista, in modo che possa dare delle indicazioni più precise sia per la soluzione tecnica, che per i costi ed i tempi di esecuzione

Mer, 20:49 vecchio.franchi
Se ritieni interessante la risposta votala:su
voti ricevuti: 0.
Risposta:

In riferimento alla sua domanda persolamente le consiglierei di coibentare il sottotetto con pannelli grafitati, aprofittando delle agevolazioni fiscali. Avrei bisogno di maggiori informazioni per essere piu esaustivo tipo che tipo di copertura c'è attualmente? Gli impianti sono presenti?  In base a come è realizzato il tetto si sceglierà lo spessore del pannello per coibentarlo in modo specifico. Ovviamente le qualità e lo spessore del pannello incidono con il costo. Considerando un pannello grafitato da 6 cm rendendo l'opera finita possiamo considerare 65,00 ero al mq.

Ven, 16:08 arch.carmenscuteri
Con RistrutturoSicuro ottieni i migliori preventivi
Chiedi preventivi GRATIS
Vuoi una valutazione preliminare del costo dei tuoi lavori?
Chiedi parere GRATIS